Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fernando Farulli a Piombino, La fabbrica, gli operai, la pittura

Fernando Farulli a Piombino, La fabbrica, gli operai, la pittura

A Pontassieve le opere del suo impegno sociale e politico

PONTASSIEVE (FIRENZE), 20 novembre 2023, 16:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Sala delle Colonne del Palazzo comunale di POntassieve ospita, dal 25 novembre al 3 marzo, la mostra 'Fernando Farulli a Piombino - La fabbrica, gli operai, la pittura', curata da Adriano Bimbi e Antonio Natali. L'esposizione, nell'anno del centenario della nascita del pittore ed incisore fiorentino, presenta l'opera di Farulli a Piombino, dimora del suo impegno sociale e politico, da dove emergono forti i temi industriali, e sociali come il lavoro, la fabbrica. la protesta.
    La fabbrica e la città di Piombino, spiegano gli organizzatori, "si pongono al centro della ricerca artistica di Farulli e lo fanno inserendosi a pieno titolo nel clima culturale, politico e sociale del tempo trasformando in 'vivo' realismo il clima rovente del dopoguerra. La passione politica, l'Antifascismo, la Resistenza, trovano nell'arte uno strumento per comunicare con la gente ed emancipare anche coloro ch'erano ai margini della società. Proprio su tali aspetti si focalizzano le tele e il busto esposti di Farulli. Le opere ci immergono in un contesto diverso rispetto a quello odierno, ma il loro valore, non solo pittorico, resta attuale, rendendo questa esposizione, una occasione che dal confronto col passato ci racconta molto del presente". A Pontassieve, spiega inoltre Antonio Natali, "Farulli sarà rappresentato dall'Autoritratto, da lui stesso donato alla Galleria degli Uffizi nel 1981, in occasione dei quattrocento anni dalla fondazione del museo fiorentino. Il ritratto è un'effigie capace di trasmettere il piglio fiero e ardente del volto di Farulli, nel contempo rivelandosi un attestato veridico della maniera di lui. L'opera è difatti informata a quel timbro espressionistico, intenso e drammatico, ch'è distintivo del suo linguaggio". La mostra è realizzata dal Comune di Pontassieve col sostegno della Regione Toscana, di Alternativa srl, di Toscana Energia e grazie al contributo di Fondazione Cr Firenze.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza