Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calvino, le città e l'amore per l'antichità a Caracalla

Calvino, le città e l'amore per l'antichità a Caracalla

Fino al 14/4 per centenario scrittore, anche disegni di Pericoli

ROMA, 24 novembre 2023, 14:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Io ho due livres de chevet: il De Rerum natura di Lucrezio e le Metamorfosi di Ovidio. Vorrei che tutto ciò che scrivo si rifacesse all'uno o all'altro, o a tutti e due". È il giugno 1985, qualche mese prima della sua prematura scomparsa, in un'intervista Calvino racconta così il suo rapporto profondo con il mondo e la letteratura latina. Meno noto, forse, è il suo amore per l'archeologia, tanto da passare (e poi scrivere) un'intera giornata a osservare i lavori di scavo a Villa Settefinestre, in Toscana. Ed è proprio per questa sua passione che, nell'ambito del programma ufficiale delle celebrazioni del centenario della nascita dell'autore de Le Cosmicomiche e Le città invisibili (1923-1985), le Terme di Caracalla ospitano Sfida al labirinto. Calvino, le città, i ritratti di Tullio Pericoli, mostra che fino al 14 aprile 2024 restituisce al pubblico un ritratto anche in edito dello scrittore.
    Promosso dalla Soprintendenza speciale di Roma e organizzato da Electa, in collaborazione con l'archivio Tullio Pericoli, il progetto, racconta la soprintendente Daniela Porro, "prende il titolo da uno dei più famosi saggi apparsi nel 1962 sul Menabò, la rivista che Calvino dirigeva con Elio Vittorini".
    Curata da Nunzio Giustozzi e Giulio Carlo Pantalei il percorso negli ambienti delle Terme raccoglie foto, disegni, documenti, in gran parte inediti, per raccontare la sua attività multiforme e variegata, seguendo tre sezioni: Le città, I ritratti di Tullio Pericoli e La Roma antica. Tra le chicche, anche l'audio di Turin la Nuit o Rome by night, l'ultima canzone, mai incisa il tempo, scritta da Calvino per Cantacronache su musica di Piero Santi la cui partitura era andata persa per decenni.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza