Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rivoluzione Rubens, un nuovo sguardo all'alba del Barocco

Rivoluzione Rubens, un nuovo sguardo all'alba del Barocco

Dal 14 novembre, Il tocco di Pigmalione alla Galleria Borghese

ROMA, 13 novembre 2023, 15:56

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Le pieghe della carne, le vene pulsanti, le rughe della pelle, la muscolatura vibrante e, soprattutto, gli sguardi vivi ed espressivi: una nuova estetica dell'arte e della pittura europea si inizia a delineare nella Roma dei primi anni del Seicento grazie allo sguardo rivoluzionario di Peter Paul Rubens. Dal suo passaggio romano e dai suoi studi sulla scultura antica trae origine un nuovo linguaggio figurativo che avrebbe animato l'Europa per quasi centocinquant'anni, contaminando, con un percorso circolare che guardava simmetricamente al passato e al futuro, tanti artisti italiani, a partire da Gian Lorenzo Bernini. E il racconto di questa contaminazione rivoluzionaria va in scena alla Galleria Borghese di Roma dove, dal 14 novembre, e fino al 18 febbraio 2024, è in mostra Il tocco di Pigmalione.
    Rubens e la scultura a Roma, la seconda tappa di Rubens! La nascita di una pittura europea, un grande progetto realizzato in collaborazione con Fondazione Palazzo Te e Palazzo Ducale di Mantova che racconta i rapporti tra la cultura italiana e l'Europa attraverso gli occhi del maestro della pittura barocca e che si inserisce anche in una più ampia ricerca della Galleria dedicata ai momenti in cui Roma è stata, all'inizio del Seicento, una città cosmopolita.
    La mostra conta quasi 50 opere provenienti dai più importanti musei al mondo, dal British Museum al Louvre, dalla National Gallery di Londra a quella Washington e al Met, solo per citarne alcuni. Con un focus sulla nuova concezione dell'antico da cui emerge la novità dirompente del suo approccio alla scultura antica e, contemporaneamente, la sua capacità di rileggere gli esempi rinascimentali e confrontarsi con i contemporanei. Una nuova grammatica artistica chem grazie alla collezione e ai prestiti, dialoga non solo con Bernini ma con alcuni dei grandi maestri della pittura italiana: Caravaggio, Leonardo e Tiziano. "Attraverso i suoi occhi cerchiamo di ricostruire il ruolo della collezione Borghese come motore del nuovo linguaggio del naturalismo europeo, che unisce le ricerche di pittori e scultori" nei primi decenni del Seicento, dice Francesca Cappelletti, direttrice della Galleria e curatrice della mostra.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza