Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Installazioni di Zimoun in mostra nella storica Villa Manin

Installazioni di Zimoun in mostra nella storica Villa Manin

Apertura fino al 17 marzo 2024 nell'ex dimora dei Dogi in Friuli

UDINE, 27 ottobre 2023, 16:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Opere realizzate con materiali semplici come scatole di cartone, sacchetti, aste metalliche o di legno, che, azionate da motori elettrici, appaiono come organismi viventi per la dinamica dei movimenti e per i suoni che producono. Sono le installazioni visive e sonore create da Zimoun, visionario artista svizzero, e proposte nella mostra personale che s'inaugura ufficiamente oggi negli spazi della Villa Manin di Passariano (Udine).
    Curata da Guido Comis, direttore di Villa Manin, e realizzata dall'Erpac, Ente regionale per il patrimonio culturale che gestisce la storica ex residenza dei Dogi di Venezia, l'esposizione sarà aperta al pubblico da domani al 17 marzo 2024. Sostenuta dalla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, la mostra si è avvalsa per l'allestimento anche del contributo degli studenti dell'istituto Isia Roma Design, sede di Pordenone "La situazione della Villa è davvero unica - ha commentato Zimoun - e diversi aspetti vi confluiranno. Le mie opere contengono molti contrasti, come semplicità e complessità, individualità e massa, precisione e caos, artificiale e organico. Questi contrasti danno origine anche a varie giustapposizioni, influenzate dal luogo e da noi stessi".
    Le installazioni ospitate nelle sale di Villa Manin danno vita a un dialogo per affinità o per contrasto con l'architettura dell'antica dimora, con gli stucchi e con gli affreschi alle pareti. "L'opera di Zimoun - ha spiegato il curatore Comis - è dunque anche un'opportunità di riscoperta degli spazi della villa, un modo nuovo per visitarla e per avvicinarsi alla natura che la circonda".
    Fra le più recenti mostre personali di Zimoun, quelle allestite al Museum Haus Konstruktiv di Zurigo (2021), alla Collection Lambert, Avignone (2020) al Museo de arte contemporáneo di Santiago del Cile (2019), alla NYUAD Arts Gallery di Abu Dhabi (2019).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza