Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Trieste c'è un mammut, apre la mostra sull'era glaciale

A Trieste c'è un mammut, apre la mostra sull'era glaciale

Fino al 9 settembre esposti fossili risalenti al Pleistocene

TRIESTE, 28 agosto 2023, 15:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

TRIESTE - E' lo scheletro di un mammut primigenio la star indiscussa della mostra "Ice Age. I giganti dell'era glaciale a Trieste", inaugurata oggi a Trieste nel palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia: un viaggio attraverso il Pleistocene (meglio noto come era glaciale) raccontato dagli animali che lo hanno abitato.
    Otto, questo il nome con cui il mammut è stato ribattezzato, è un animale composito alto tre metri e lungo cinque. Le ossa con cui la ditta Zoic, azienda leader nella ricostruzione di resti fossili di grandi dimensioni, lo ha assemblato provengono da diverse parti dell'Europa centrale e della Russia. "Non è un esemplare grandissimo, ne avremmo in preparazione uno più grande", ha spiegato Flavio Bacchia, ad di Zoic.
    I reperti di cui è composto il pachiderma risalgono ad animali vissuti tra i 40mila e i 100mila anni fa. "Ed evidenze sul bacino di un esemplare, anche questo esposto nella mostra, fanno capire che l'animale ha subito l'impatto dell'uomo nehandertaliano. Ci sono infatti segni di tentativi di distacco di un femore", ha aggiunto Bacchia.
    La mostra realizzata in collaborazione con il Comune di Trieste e la Regione Fvg espone anche un rinoceronte lanoso, un bisonte e un megalocero, ovvero un cervo gigante. Il tutto accompagnato da pannelli didattici, tradotti in inglese e sloveno. Sarà visitabile fino al 9 settembre, mentre sabato 2 e domenica 3, in occasione della Trieste Maker Faire, Otto sarà esposto nella centrale piazza Unità d'Italia. "È fondamentale realizzare eventi come questo, di divulgazione scientifica aperta al pubblico e in particolare ai giovani, i quali possono così avvicinarsi e scoprire un interesse per una materia che potrà portarli a intraprendere importanti percorsi di studio", ha affermato il presidente del Friuli Veenzia Giulia, Masssimiliano Fedriga.
    L'intenzione per il futuro, ha concluso Bacchia, è poter "proporre la mostra anche in altre realtà museali d'Italia".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza