Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Meta al lavoro su un'etichetta per i contenuti con l'Intelligenza artificiale

Meta al lavoro su un'etichetta per i contenuti con l'Intelligenza artificiale

"Nei prossimi mesi su Facebook, Instagram e Threads". Bollini anche ai contenuti di Google e OpenAI

ROMA, 06 febbraio 2024, 19:12

Redazione ANSA

ANSACheck

Meta: 'Al lavoro su un 'etichetta per i contenuti con l 'IA ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

Meta:  'Al lavoro su un 'etichetta per i contenuti con l 'IA ' -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Meta: 'Al lavoro su un 'etichetta per i contenuti con l 'IA ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Stiamo lavorando con i partner del settore su standard tecnici comuni per identificare i contenuti di intelligenza artificiale, inclusi video e audio. Nei prossimi mesi etichetteremo le immagini che gli utenti pubblicheranno su Facebook, Instagram e Threads": lo annuncia in un post ufficiale Nick Clegg, presidente Affari globali di Meta.  "Man mano che la differenza tra i contenuti umani e i contenuti creati dall'IA diventa sempre più sottile, le persone vogliono sapere qual è il confine - aggiunge - E' importante aiutare le persone a capire quando il contenuto fotorealistico che stanno vedendo è stato creato con l'IA".

"Stiamo sviluppando strumenti leader nel settore in grado di identificare i contrassegni invisibili su scala - aggiunge Clegg - in particolare, le informazioni "generate dall'intelligenza artificiale" negli standard tecnici C2PA e IPTC - in modo da poter etichettare le immagini di Google, OpenAI, Microsoft, Adobe, Midjourney e Shutterstock, mentre questi implementano i loro piani per inserire metadati alle immagini create dai loro strumenti"

"Abbiamo applicato etichette alle immagini fotorealistiche create con Meta AI fin dal primo momento, in modo che le persone sappiano che sono realizzate con l'IA", spiega Clegg sottolineando come sia importante "poterlo fare anche con i contenuti creati con gli strumenti di altre aziende". "Ecco perché - sottolinea il manager di Meta - stiamo lavorando con i partner di settore per allinearci su standard tecnici comuni in grado di segnalare quando un contenuto è stato realizzato utilizzando l'IA. La capacità di rilevare questi segnali ci consentirà di applicare etichette alle immagini generate dall'IA che gli utenti pubblicano su Facebook, Instagram e Threads. Stiamo sviluppando questa funzionalità, e nei prossimi mesi inizieremo ad applicare le etichette in tutte le lingue supportate da ciascuna app. Questo approccio sarà adottato per tutto il prossimo anno, durante il quale si terranno importanti elezioni in tutto il mondo. In questo periodo, ci aspettiamo di imparare molto di più su come le persone creano e condividono i contenuti di IA, di quale tipo di trasparenza hanno bisogno e su come queste tecnologie si stanno evolvendo. Quello che apprendiamo guiderà le best practice di settore e il nostro approccio futuro", conclude Nick Clegg.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza