Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La mappa della più grande barriera corallina in acque profonde

La mappa della più grande barriera corallina in acque profonde

Si trova nell'Atlantico e si estende per 26.000 kmq

29 gennaio 2024, 09:47

di Elisa Buson

ANSACheck

Un’immagine della Lophelia pertusa ripresa durante una spedizione al largo della Florida (fonte: NOAA Ocean Exploration, Windows to the Deep 2019) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un’immagine della Lophelia pertusa ripresa durante una spedizione al largo della Florida (fonte: NOAA Ocean Exploration, Windows to the Deep 2019) -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Un’immagine della Lophelia pertusa ripresa durante una spedizione al largo della Florida (fonte: NOAA Ocean Exploration, Windows to the Deep 2019) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Mappata la più grande barriera corallina in acque profonde conosciuta finora: si trova nell'oceano Atlantico, nel Blake Plateau al largo della costa sudorientale degli Stati Uniti, e si estende su un'area di oltre 26.000 chilometri quadrati, a una profondità compresa tra i 200 e i 1.000 metri. Lo rivelano i dati raccolti nell'arco di un decennio attraverso 23 missioni subacquee e 31 campagne di rilevamento sonar, coordinate dall'Amministrazione Nazionale per gli Oceani e l'Atmosfera (Noaa) statunitense. I risultati sono pubblicati sulla rivista Geomatics.

"Per anni abbiamo pensato che gran parte del Blake Plateau fosse scarsamente popolato e costituito da sedimenti morbidi - afferma Kasey Cantwell, capo delle operazioni del Noaa Ocean Exploration - ma dopo più di 10 anni di mappatura ed esplorazione sistematica, abbiamo rivelato uno dei più grandi habitat di barriera corallina in acque profonde trovati fino ad oggi nel mondo".

Questo habitat è popolato da coralli come la Lophelia pertusa che non vivono in simbiosi con alghe colorate e dunque hanno un aspetto decisamente più pallido di quanto siamo abituati a immaginare, ma nonostante ciò offrono riparo e protezione a una grande varietà di pesci e invertebrati. Gli ammassi di corallo più densi ed estesi si trovano lungo la direzione della Corrente della Florida e la Corrente del Golfo, entrambe correnti calde che trasportano importanti quantità di sostanze nutrienti.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza