McLaren, dalla supercar Artura nasce bolide per le corse GT4

Più leggera e performante, sostituirà dal 2023 attuale 570S GT4

Redazione ANSA ROMA

La McLaren 570S GT4 rientra ai box, ed esce rombando in pista (avverrà nel 2023) la nuova Artura GT4, l'ultima nata nel catalogo delle vetture da corsa per clienti di McLaren Automotive. Molto più leggera ed evoluta rispetto al modello che va a sostituire - in quanto utilizza la nuovissima monoscocca McLaren Carbon Lightweight Architecture (MCLA) - Artura GT4 farà il suo debutto al pubblico mondiale il 23 giugno al Goodwood Festival of Speed.
    Altra novità è la presenza di un motore V6 (compatto, più leggero e più efficiente nei consumi) rispetto al precedente GT4 V8, capace di offrire una risposta dell'acceleratore migliorata.
    L'ultima delle McLaren 'racing' si basa sugli enormi successi delle precedenti auto da competizione 570S GT4 e 720S GT3 vincitrici di numerosi campionati e condivide gran parte della sua tecnologia con la recente vettura stradale McLaren Artura.
    Progettata per raggiungere il minimo del peso previsto dai regolamenti, Artura GT4 è più leggera di 100 kg della 570S GT4 in uscita. Il propulsore ibrido sfrutta un V6 biturbo benzina integrato da un gruppo elettrico Axial Flux situato nella trasmissione. Il propulsore è controllato da una ECU Bosch Motorsport che è alla base della gestione del sistema ' balance of performance' essenziale per competere nella categoria GT4. "L'Artura GT4 è la seconda vettura da corsa costruita da zero dalla divisione Motorsport di McLaren Automotive - ha commentato Ian Morgan, direttore motorsport di McLaren Automotive - Basata sulla nuova rivoluzionaria McLaren Artura, rappresenta un significativo passo avanti rispetto alla precedente 570S GT4, essa stessa un'auto da competizione di enorme successo che ha ottenuto molte vittorie in gare e campionati con i nostri team privati. Con un peso inferiore, con caratteristiche di manovrabilità estremamente precise e maggiore durata, con una resistenza ed efficienza incrementate e la possibilità di manutenzione a 360 gradi per il nuovo propulsore V6, Artura GT4 stabilirà nuovi standard di classe, come stiamo già vedendo dal nostro ampio programma di test e sviluppo". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie