Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Opel: ad Huettl, dal 2028 in Europa offerta solo Bev

Opel: ad Huettl, dal 2028 in Europa offerta solo Bev

Gamma futura con 5-6 modelli elettrici nel cuore del mercato

MUNICH, 05 settembre 2023, 11:21

Redazione ANSA

ANSACheck

Opel: dal 2028 in Europa per il Blitz solo Bev - RIPRODUZIONE RISERVATA

Opel: dal 2028 in Europa per il Blitz solo Bev - RIPRODUZIONE RISERVATA
Opel: dal 2028 in Europa per il Blitz solo Bev - RIPRODUZIONE RISERVATA

 Con 15 modelli già elettrificati sul mercato europeo entro fine 2023, una strategia che prevede dal 2026 solo nuove proposte a batteria, la transizione in corso alla Opel si concluderà nel 2028 quando la Casa di Russelsheim offrirà in listino in Europa solo auto bev, rifornibili con la spina.
    Un'impostazione definitiva, frutto di una decisione interna al brand, indipendente dagli orientamenti delle normative Ue, sottolinea l'ad Florian Huettl. "Abbiamo scelto di diventare produttori di veicoli elettrici molto prima delle decisioni europee sul 2035 - spiega -, perché pensiamo che tecnologicamente sia la soluzione più credibile per raggiungere il nostro target di essere un produttore a zero emissioni entro il 2038. Il trend di crescita delle bev è chiaro, anche in Italia".
    Al Salone il costruttore tedesco del gruppo Stellantis ha presentato una concept car manifesto della vision del marchio.
    "Con Experimental - sottolinea il 46enne manager, laureatosi in International Business Management alla Fachhochschule der Wirtschaft di Bergisch-Gladbach - offriamo un outlook tangibile del futuro di Opel e della sua strategia verso l'elettrificazione. Sui nostri prossimi modelli troverete molto di questa concept: dal design alla tecnologia. Nel 2025 avremo una gamma completamente elettrificata. Experimental rappresenta quello che sarà Opel quando saremo passati completamente all'elettrico. Stiamo crescendo come brand e lo stiamo facendo di più nel mercato delle elettriche. Per noi l'elettrico rappresenta un mercato di conquista: i due terzi dei nostri clienti EV arrivano da altri brand".
    I consumatori sono pronti a passare alla guida elettrica? "Ogni giorno un poco di più - spiega Huettl -. Nessuno dei nostri clienti passato all'elettrico è tornato all'alimentazione a combustione. Il mercato sta crescendo ovunque, inclusa l'Italia che è il Paese con la crescita fra le più basse tra le Bev e fa segnare +4%, rispetto al +10% europeo dello scorso anno".
    Il prezzo delle vetture alla spina ancora alto è, però, considerato da molti analisti come uno degli ostacoli principali all'acquisto di questo tipo di auto. "Stiamo lavorando per rendere economicamente più vantaggiose le elettriche, a partire dalle batterie - chiarisce l'ad -. Stiamo lavorando su tutta la catena produttiva, a partire dalle materie prime, per abbassare i prezzi e anche per offrire già da oggi soluzioni finanziarie che permettano ai nostri clienti di passare a un'elettrica".
    Il portfolio Opel di battery electric vehicle del futuro? "Vogliamo avere 5-6 modelli nel cuore del mercato", svela.
    In questo quadro, sarà sempre e comunque sport utility-mania? "I suv piacciono - conclude - per tanti fattori, a cominciare dalla posizione di guida alta e dal design. Presentano, però, un'ampia superficie frontale che influisce sull'aerodinamica (quindi sull'efficienza e, quindi, sul peso delle batterie da potare a bordo per ottenere determinati range di funzionamento, ndr). Con l'affermarsi delle elettriche, l'aerodinamica è diventata sempre più importante e penso che assisteremo a un revival delle vetture con tetto più basso".  
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza