Bmw Italia, impegno per arrivare alla mobilità sostenibile

Di Silvestre: 'Da PNRR arriveranno infrastrutture ricarica'

Redazione ANSA ROMA

Nell'ambito della seconda edizione del roadshow ElectrifYou che tocca cinque città (Bari, Torino, Parma, Roma e Milano) con l'obiettivo di promuovere l'idea di mobilità sostenibile del Bmw Group è stata organizzata a Milano, nella prestigiosa sede della Fondazione Feltrinelli, una tavola rotonda dal titolo 'Innovare la mobilità individuale per accelerare la transizione ecologica delle città' realizzata con la collaborazione di The European House - Ambrosetti, che ha anche realizzato uno specifico position paper.
    L'obiettivo di questa e di altre iniziative è quello di raggiungere una migliore comprensione delle posizioni degli stakeholder e, a sua volta, fornire loro una maggiore visione delle attività del Bmw Group. Nel perseguire questo obiettivo, Bmw Group non si sottrae al confronto critico e al dibattito, ma si sforza di trovare soluzioni attraverso un dialogo costruttivo con gli stakeholder nel migliore interesse di tutte le parti interessate. Come ha sottolineato Massimiliano Di Silvestre, presidente e Ad di Bmw Italia, Bmw Group ritiene che protezione del clima e mobilità individuale non siano in contraddizione. Per raggiungere gli obiettivi fissati utilizza nuove tecnologie, innovazioni e veicoli all'avanguardia per soddisfare le richieste della società per una maggiore sostenibilità, senza privare le persone della loro mobilità, anzi offrendo loro nuove soluzioni compatibili con l'ambiente. Bmw Group è stato il primo costruttore a dichiarare l'obiettivo di contenere a 1,5 gradi l'innalzamento del riscaldamento globale, in pieno rispetto dell'accordo sul clima di Parigi. Tre i numeri chiave per la scadenza 2030: 80-50-20. Sono le percentuali di riduzione delle emissioni di CO2 (rispetto all'anno 2019) in fase di produzione, in fase di utilizzo dell'auto e della supply chain.
    La mobilità elettrica è uno dei temi chiave del futuro quando si tratta di rendere gli spostamenti su strada più sostenibili e in grado di garantire un'esperienza di viaggio più piacevole.
    Negli ultimi anni il Bmw Group ha ampliato significativamente la sua gamma di veicoli elettrificati e relativi servizi. L'azienda quindi si pone come uno dei principali fornitori di mobilità elettrica premium, considerando le vendite realizzate tra il 2013 e il 2020 e alla luce dell'approccio olistico che sta adottando.
    I veicoli elettrificati del Bmw Group combinano i vantaggi della mobilità sostenibile con il tipico comportamento di guida dinamico dei marchi del Gruppo. Modelli completamente elettrici alimentati a batteria (BEV) non generano emissioni locali e possono significativamente ridurre i livelli di rumore del traffico nelle città. Entro il 2023 l'elettrificazione coinvolgerà quasi l'intera gamma prodotti del Bmw Group: ci saranno 25 modelli elettrificati di cui 13 completamente elettrici in gamma.
    Nel periodo fino al 2025, il Bmw Group vuole incrementare le vendite di veicoli completamente elettrici di una media di oltre il 50% all'anno, arrivando poi a consegnare ai clienti circa dieci milioni di veicoli completamente elettrici nel prossimo decennio. Parallelamente alla transizione verso la propulsione elettrica, Bmw Italia vuole contribuire alla decarbonizzazione del Paese anche attraverso l'offerta di vetture con motorizzazioni tradizionali dotate della più moderna ed efficiente tecnologia Euro 6, che rappresentano una proposta perfetta per la sostituzione di vetture Euro 0, 1, 2 e 3 che contribuiscono a posizionare oggi l'Italia tra i paesi con il parco circolante più vecchio e inquinante d'Europa.
    "Bmw Italia è fiduciosa che il PNRR presentato dal Governo - ha detto Di Silvestre - venga rapidamente implementato in modo da favorire la creazione di infrastrutture di ricarica sia sulla rete autostradale che urbana in tutto il Paese. Da parte della filiale italiana della Casa di Monaco è chiara la volontà di intensificare gli sforzi anche per migliorare l'infrastruttura di ricarica sia nelle proprie sedi che in stretta collaborazione con i suoi partner commerciali".
    In linea con questo approccio, Bmw AG ha installato più di 15.000 punti di ricarica in tutto il mondo, compresi più di 4.350 punti di ricarica nelle sue sedi, tutti alimentati esclusivamente da elettricità verde. In Italia entro la fine del 2021 tutti le Concessionarie del Bmw Group aggiungeranno alla dotazione attuale di colonnine, nuovi punti di ricarica veloce.
    Molto utile per gli obiettivi di decarbonizzazione e di miglioramento della qualità della vita nelle zone urbane anche la nuova tecnologia digitale Bmw eDrive Zones per la guida elettrica. Basata sul geofencing offre nuove opzioni per sfruttare al meglio le capacità dei modelli ibridi plug-in Bmw per una guida senza emissioni nel traffico cittadino. Non appena il veicolo entra in un'area designata (ad esempio, ZTL o zone a basse emissioni) sistema Bmw eDrive Zones attiva il passaggio automatico alla modalità elettrica. La tecnologia eDrive Zones è disponibile in molti dei modelli ibridi plug-in Bmw e in oltre 80 città in Europa, tra cui Milano, Roma e Torino da luglio di quest'anno. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie