Banda di ladri seriali di automobili sgominata in Brianza

Smontavano le vetture e rivendevano i pezzi online

Redazione ANSA DESIO

Sette ladri seriali di auto sono stati arrestati dai carabinieri, nove in totale gli indagati, con l'accusa di aver messo a segno almeno 98 colpi in provincia di Monza e Brianza, tutti tra le 5 e le 7 del mattino, per poi rivendere online, su un noto portale, i pezzi di ricambio. Tre i capannoni sequestrati dai militari di Desio (Monza), con un'abitazione e un campo agricolo dove le auto venivano smontate, lontane da occhi indiscreti, il tutto per un valore di circa 600 mila euro. A gestire il giro illecito era un 68 enne. Per neutralizzare l'antifurto satellitare delle vetture, la banda utilizzava un disturbatore di frequenza simile a quelli in uso ai corpi militari.
    Associazione per delinquere finalizzata ai furti di auto e al riciclaggio. Queste le accuse, a vario titolo, contestate ai nove indagati per un giro illecito di pezzi di ricambio online di auto rubate, in provincia di Monza e Brianza. A commissione i furti era un 54 enne brianzolo che, usando una società intestata alla compagna, anche lei indagata, ha organizzato una realtà imprenditoriale, vendendo sia on-line che in negozio, i pezzi meccanici e di carrozzeria delle varie auto rubate. Ad acquistarli erano officine sparse su tutto il territorio nazionale. L'indagine è partita alcuni mesi fa, dall'arresto di un 40 enne componente della banda, bloccato dai carabinieri a bordo di una macchina rubata, a Desio (Monza). Per quel reato il ladro, residente in provincia di Varese, é stato condannato in via definitiva ad un anno e quattro mesi.
    Sviluppando i tabulati telefonici del cellulare del 40 enne, grazie alle immagini di numerose telecamere di videosorveglianza, i carabinieri sono riusciti a risalire a tutta il gruppo. In particolare a un terzetto di uomini, tra cui un 67enne da sempre dedito ai furti di auto, con precedenti specifici. Erano loro il cuore dell'attività del gruppo, agivano insieme colpendo sempre alle prime ore del mattino, tra le 5 e le 7, sempre in Brianza, tra Bovisio Masciago, Seveso, Paderno Dugnano e Ornago. Dei sette arrestati, cinque sono in carcere e due ai domiciliari, mentre per altri due è stato disposto l'obbligo di firma. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie