Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cdp, sostenibilità sempre più centrale nell’economia europea

ANSAcom

Cdp, sostenibilità sempre più centrale nell’economia europea

ANSAcom

In collaborazione con Cdp - Cassa Depositi e Prestiti

Presentata indagine su rapporto tra cittadini europei e temi Esg

Milano, 04 dicembre 2023, 18:03

ANSAcom

ANSACheck

Un momento dell 'evento - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un momento dell 'evento - RIPRODUZIONE RISERVATA
Un momento dell 'evento - RIPRODUZIONE RISERVATA

ANSAcom - In collaborazione con Cdp - Cassa Depositi e Prestiti

I cittadini europei sono ormai pienamente consapevoli dell’importanza che lo sviluppo economico passi attraverso l’attenzione per le tematiche Esg, ormai diventate una priorità. E in quest’ottica gli Istituti Nazionali di Promozione UE, i cosiddetti NPBIs, si stanno adoperando per creare una rete comune a livello europeo che possa contribuire a potenziare gli investimenti sostenibili in un contesto in rapida evoluzione, con una costante necessità di risorse e nuove soluzioni. I dati sono emersi dall’indagine Bva Doxa condotta in Italia, Francia, Germania, Spagna e Polonia e che ha sottolineato come l’Europa abbia ormai preso coscienza delle tematiche Esg, la cui conoscenza è diffusa su larga scala, con l’ampia maggioranza dei cittadini europei che è favorevole ad accettare un orizzonte temporale di medio-lungo periodo nei rendimenti degli investimenti sostenibili (oltre il 70% degli intervistati) e vede con favore una riduzione del costo dei prestiti alle imprese che si danno obiettivi sociali o ambientali.

La ricerca è stata presentata oggi a Milano nel corso dell’evento “Eyes on a sustainable future”, organizzato da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) in collaborazione con Borsa Italiana e che ha visto la presenza dei vertici della francese Caisse des Dépôts (CDC), della spagnola Instituto de Crédito Oficial (ICO), della tedesca Kreditanstalt für Wiederaufbau (KFW) e della Banca Europea per gli Investimenti (BEI). “Gli Istituti di Promozione Nazionale stanno collaborando in maniera molto stretta, questo per avere un maggior coordinamento. Oggi presenteremo un’indagine che ci incoraggia, perché dimostra che i cittadini sono più consapevoli sugli argomenti che riguardano la sostenibilità, anche se c’è ancora molta strada da fare” ha dichiarato Giovanni Gorno Tempini, presidente di Cassa Depositi e Prestiti. Secondo la ricerca per il 51% degli intervistati, la sostenibilità avrà un impatto positivo sull’occupazione nel prossimo futuro. Il cambiamento climatico e le problematiche ad esso collegate restano le maggiori preoccupazioni e priorità di azione per i cittadini (oltre il 30%), ma inizia a emergere l’importanza della dimensione “sociale”, con particolare riferimento alle infrastrutture, ad esempio scuole, ospedali e alloggi. La maggioranza dei cittadini intervistati (il 57%) pensa che le sfide della sostenibilità possano essere affrontate solo attraverso un patto tra Governi e cittadini.

“Quello che dobbiamo avere oggi per affrontare le sfide della sostenibilità è un approccio più sistemico, che guardi sia agli eventi attuali sia al contesto economico. È ovvio che il problema della transizione digitale e verde ha a che fare con il discorso delle transizioni eque da un punto di vista sociale, perché queste transizioni hanno un costo. Non vi è dubbio sulla direzione che dobbiamo prendere e che non possiamo tornare indietro” ha concluso Giovanni Gorno Tempini.

ANSAcom - In collaborazione con Cdp - Cassa Depositi e Prestiti

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza