Covid:Grimaldi,malattie infettive a L'Aquila letalità bassa

Infettivologo, tra i tassi minori d'Italia,più conoscenze

(ANSA) - L'AQUILA, 16 GEN - "Il tasso di letalità nel mio reparto si è mantenuto basso, tra i più bassi d'Italia: sicuramente abbiamo più conoscenze del virus e delle cure ed inoltre siamo riusciti ad intervenire tempestivamente con tamponi, esami e cure". Così il primario del reparto di Malattie infettive dell'ospedale dll'Aquila, Alessandro Grimaldi, nel fare il punto della situazione sull'attvità del suo reparto e sul tasso di letalità.
    Nel corso della prima ondata che ha colpito in maniera meno dura la struttura aquilana, sono stati 80 i pazienti ricoverati con tre decessi. Nel corso della seconda ondata che nel territorio provinciale è stata a tratti drammatica, sono stati circa 230 i pazienti assistiti con 10 decessi. "Nelle passate settimane gli anziani sono arrivare in gravi condizioni per aver ricevuto le cure specifiche troppo tardi - spiega ancora il primario -, ma siamo soddisfatti dei risultati ottenuti anche in condizioni drammatiche. In tal senso ringrazio la mia impareggiabile squadra". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie