Nido Caretta caretta a Campomarino

Centro Studi Cetacei sul posto per verifiche schiusa e rilascio

(ANSA) - CAMPOMARINO (CAMPOBASSO), 20 OTT - "Questo di Campomarino è un nido atipico perché estremamente tardivo per queste latitudini. Durante la prima schiusa, avvenuta di notte, c'è stata un'elevata mortalità a causa delle basse temperature".
    Così Sergio Guccione del Centro Studi Cetacei di Pescara parla del nido di tartaruga Caretta caretta scoperto due giorni fa sulla spiaggia molisana; una trentina di nuovi nati sono già in acqua, altre uova devono ancora schiudersi. Guccione insieme a due colleghi presidia il sito 24 ore su 24. "Domani alle 11 effettueremo un controllo per valutare la presenza di tartarughe vitali schiuse all'interno e procedere con il rilascio.
    Trascorse 72 ore dall'ultima schiusa osservata sarà necessario verificare lo stato del nido, qualora durante quest'ultima notte non si rilevassero eventi significativi". Il Comune invita i cittadini a partecipare domani all'evento; saranno presenti il sindaco Piero Donato Silvestri, l'assessore all'Ambiente Antonio Saburro e la Capitaneria di Porto di Termoli.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere