ANSAcom

ANSAcom

Scherma: Federica Isola, alla base di tutto c'è la protezione

Maschera mi protegge pure da emozioni, un trauma nome su schiena

Torino ANSAcom

Nella scherma la protezione, tema al centro di Area X, iniziativa di Intesa Sanpaolo Assicura con sede a Torino, è alla base di ogni aspetto. Federica Isola, bronzo nella spada a squadre a Tokyo, lo ha confermato intervistata da Giulia Zonca e Massimo Caputi. “Dai calzari alla tuta, fino al corpetto e alla maschera per noi la protezione è importantissima, visto che la spada può toccare qualsiasi punto del corpo - ha spiegato - Per me però la maschera è sempre stata una protezione anche dalle emozioni”. Isola, 22 anni, ha raccontato che quello che apprezzava di più della disciplina quando ha iniziato era di potersi mescolare agli altri atleti dietro la tenuta sportiva: “Quando hanno iniziato a scrivere il mio nome sulla schiena è stato un trauma”, ha detto ridendo. In generale ciò che apprezza della scherma è la completezza. “Sia dal lato fisico sia sotto il profilo della tecnica. C’è tanto ragionamento alla base, è uno sport molto particolare che aiuta a crescere mentalmente. La consiglierei ai bambini, soprattutto per imparare a mettere dei paletti e rispettare le regole. A chi la pratica insegna anche un equilibrio mentale che aiuta in ogni ambito della vita, dal lavoro agli esami all’università”.

In collaborazione con:
Intesa Sanpaolo

Archiviato in


Modifica consenso Cookie