Covid: Valle d'Aosta, consentita apertura negozi in zona rossa

Nuova ordinanza, previsti limiti a mobilità a comuni

Il presidente della Regione Valle d'Aosta, Erik Lavevaz, ha firmato una nuova ordinanza in vista del ritorno in zona rossa che scatterà lunedì prossimo. Il provvedimento consente di mantenere l'apertura delle attività commerciali, di dettaglio e di servizio alla persona, così come è previsto nella zona arancione, ma sono previste limitazioni alla mobilità tra comuni. In Valle d'Aosta infatti con l'attuale zona arancione, in deroga alla normativa nazionale, sono consentiti gli spostamenti su tutto il territorio regionale.
    La proposta è stata discussa nel pomeriggio, durante una riunione dell'Unità di supporto e di coordinamento per l'emergenza Covid-19.
    Si tratta di una decisione che - secondo quanto si è appreso - tiene conto del fatto che tutti i dati dell'ultimo monitoraggio regionale del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di sanità, riferito alla settimana del 19-25 aprile, sono in miglioramento, con un indice Rt (0,82) sotto la media italiana (0,85). A provocare il passaggio in rosso è stato l'aumento dell'incidenza di contagi ogni 100 mila abitanti (da 249,53 casi a 265) negli ultimi sette giorni.
    La regione alpina era tornata in zona arancione appena lunedì scorso, dopo essere stata in fascia rossa dal 29 marzo scorso.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie