Dieci anni fa la morte di 'Vik' Arrigoni

L'attivista e pacifista rapito e ucciso a Gaza nel 2011

(ANSA) - MILANO, 15 APR - Sono passati 10 anni dall'uccisione, a Gaza, di Vittorio 'Vik' Arrigoni, il pacifista e attivista per i diritti umani, originario di Bulciago (Lecco) rapito a Gaza nel 2011, a 36 anni. Sulla pagina Facebook che porta il suo nome c'è stata una commemorazione online, a cui hanno aderito decine di associazioni e a cui parteciperanno la madre, Egidia Beretta, e la sorella Alessandra.
    Arrigoni era anche uno scrittore e un giornalista appassionato, corrispondente per Il Manifesto e ideatore di un blog molto seguito allora, Guerrilla Radio. "Vittorio Arrigoni incarnava i migliori ideali del giornalismo - ha ricordato Raffaele Lorusso, segretario della FNSI - e ha speso la sua vita per testimoniare e raccontare i fatti nei luoghi più difficili del mondo". Il nome di Vittorio Arrigoni è particolarmente legato alle corrispondenza da Gaza, dove viveva a lavorava come volontario, che concludeva con la frase "restiamo umani" che anche grazie a lui è diventata celebre ed estremamente diffusa nel mondo del volontariato e nelle questioni umanitarie. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie