Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

"Azzerare il costo dell'energia in bolletta", depositata la proposta di legge

"Azzerare il costo dell'energia in bolletta", depositata la proposta di legge

Forza Italia, "via all'iter per il referendum propositivo"

AOSTA, 23 febbraio 2024, 11:07

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

E' stata depositata ieri negli uffici della segreteria generale della presidenza del Consiglio regionale della Valle d'Aosta la proposta di legge di iniziativa popolare 'Ristoro del costo della materia energia della bolletta elettrica a favore dei residenti in Valle d'Aosta titolari di utenze domestiche destinate ad abitazione principale'.
    Prende così avvio - comunica Forza Italia Valle d'Aosta in una nota - l'iter istruttorio-procedurale per l'indizione di un referendum propositivo previsto dalla legge regionale 25 giugno 2003 numero 19 'Disciplina dell'iniziativa legislativa popolare, del referendum propositivo, abrogativo e consultivo, ai sensi dell'articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale'.
    La proposta di legge di iniziativa popolare era stata presentata nell'incontro pubblico del 6 febbraio scorso al centro congressi comunale di Saint-Vincent, quando erano state raccolte 300 firme a sostegno (ovvero il numero massimo previsto in base al primo comma, lettera a, dell'articolo 5 della legge regionale 19/2003).
    "La straordinaria partecipazione alla serata di presentazione della proposta di legge ha dimostrato come la distanza tra il cittadino e la politica si riduca del tutto quando si toccano temi di interesse per tutta la comunità", dichiarano i promotori dell'iniziativa legislativa Pierluigi Marquis, Emily Rini, Luca Spadaccino e Mauro Cometto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza