Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dimissioni nella Lega Vda, Fdi "centrodestra si rafforza"

Dimissioni nella Lega Vda, Fdi "centrodestra si rafforza"

Zucchi, "uscita consiglieri da Lega fa chiarezza per il futuro"

AOSTA, 15 settembre 2023, 10:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'uscita di questi tre consiglieri, e vedremo presto chi ancora lì seguirà, non indebolisce affatto ed anzi rafforza il progetto del centrodestra in Valle d'Aosta perché, aldilà della diminuzione dei numeri attuali di un gruppo in questo consiglio frutto delle elezioni del passato e la cui legislatura volge al termine, ha permesso di fare chiarezza per il futuro". Lo sostiene Alberto Zucchi, coordinatore regionale di Fratelli d'Italia, in un post su Facebook.
    "Non è tanto la questione della legge elettorale presa a pretesto per giustificare lo strappo - spiega - quanto la visione politica di un centrodestra unito anche in Valle d'Aosta ad essere fondamentale per chi ritiene che solo così, come del resto in tutta Italia, si possa creare un cambiamento radicale dopo un dominio incontrastato dei Partiti locali e i loro cespugli che da sempre hanno usato la tattica del 'divide et impera' grazie a consapevoli od inconsapevoli gregari. Era a tutti evidente che nel gruppo leghista in consiglio era presente un'anima che non aveva nessun piacere, salvo i voti necessari a farsi eleggere, a rappresentare un centrodestra così come noi lo intendiamo con orgoglio e che preferiva colloquiare con le forze da cui loro provenivano, addirittura con l'aggiunta di rigurgiti secessionisti/ indipendentisti". "L'esplicito riferimento - conclude - a voler rappresentare adesso un'area che non fa riferimento alcuno al governo nazionale, al centrodestra, all'Italia, lo dimostra. Perché sul valore dell'autonomia e della necessità della sua difesa siamo ovviamente tutti d'accordo ma non su come i Partiti che ad essa si riconducono l'hanno cavalcata e gestita e per cui non hanno i diritti d'autore. Con tutto il rispetto per le loro idee, quindi, vadano più che nell'area a cui si ispirano insieme a quelli che l'autonomia l'hanno usata pro domo loro in tutti questi anni, molto spesso rappresentanti solo di loro stessi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza