Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Da Comune Terni ordinanze 'obbligate' per ambiente

Da Comune Terni ordinanze 'obbligate' per ambiente

Per assessore 'principale inquinatore è il polo siderurgico'

TERNI, 31 ottobre 2023, 15:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Il sindaco Stefano Bandecchi ha firmato con disappunto queste ordinanze, obbligate dall'accordo di programma e che incidono su viabilità e riscaldamenti. Le norme che abbiamo dovuto rispettare, frutto di decenni di menzogne e omertà, ignorano che il principale inquinatore di questo territorio è il polo siderurgico con i suoi metalli pesanti": così l'assessore all'Ambiente del Comune di Terni, Mascia Aniello, ha introdotto la presentazione dei provvedimenti ambientali assunti dall'amministrazione e presentati in una conferenza stampa. Presente anche l'assessore all'Ambiente del Comune di Narni, Giovanni Rubini, e i tecnici comunali.
    Circa il traffico - riporta una nota di palazzo Spada - dal 3 novembre al 20 dicembre e dall'8 gennaio al 31 marzo, saranno attuate limitazioni con lo stesso perimetro degli anni passati e due livelli di blocco. Quello uno per tutto il periodo, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, sarà vietata la circolazione dei veicoli Euro 0, Euro 1 e Euro 2, sia benzina che diesel, mentre con il 2 sarà vietata, dalle 8.30 alle 18.30, la circolazione dei veicoli per trasporto persone da Euro 0 a Euro 3 sia benzina che diesel, e dei veicoli per trasporto merci Euro 0, 1 e 2 sia benzina che diesel. Le giornate di validità di tale livello di blocco saranno determinate in base alle condizioni di qualità dell'aria, verificate in tre giorni fissi a settimana (lunedì, mercoledì e venerdì). In questo contesto "è stato ampliato il blocco di livello 1 anche ai mezzi Euro 2 e il due anche ai mezzi Euro 3 sia benzina che diesel, in quanto - è stato spiegato - si tratta di veicoli decisamente obsoleti".
    Contestualmente "sono state riviste alcune delle deroghe già previste lo scorso anno, in particolare quelle che prevedono la possibilità di circolare con qualunque veicolo di potenza inferiore o uguale a 80 kW ai proprietari che hanno superato i 70 anni di età e a quelli che hanno un Isee familiare inferiore a 15 mila euro".
    Relativamente ai camini, "dal 3 novembre al 31 marzo 2024, il divieto di utilizzo degli impianti a legna o pellet a bassa efficienza - è stato spiegato ancora - vale dal lunedì al venerdì, nelle zone poste a meno di 300 metri di quota".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza