Umbria

Gdf dona a Croce rossa articoli sanitari e gasolio

A Città di Castello. Tutta la merce oggetto di confisca

(ANSA) - PERUGIA, 09 GIU - I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Perugia hanno donato al comitato di Città di Castello della Croce rossa italiana supporti medici, apparecchi elettromedicali e presidi medico-sanitari vari (tra cui stampelle e carrozzelle), oltre a 180 litri di gasolio. I beni, confiscati dalla tenenza di Città di Castello al termine dei rispettivi processi penali, erano destinati a essere distrutti ma, vista la qualità dei prodotti e l'utilizzabilità del gasolio, i militari hanno ritenuto opportuno proporre alla competente autorità giudiziaria il riutilizzo per finalità sociali.
    La donazione è avvenuta alla presenza del presidente del comitato, Francesco Serafini, il quale ha espresso riconoscenza per il costante impegno profuso, da parte del Corpo della guardia di finanza, a tutela della comunità tifernate, con particolare riferimento al sostegno fornito nel periodo emergenziale epidemiologico.
    I volontari della Cri forniranno i prodotti sanitari alle persone in difficoltà, mentre il gasolio potrà essere utilizzato per alimentare i gruppi elettrogeni utilizzati in casi di calamità ed emergenza. I beni - spiega la Gdf - sono stati confiscati al termine di un'indagine che ha permesso di stroncare una maxi-truffa nazionale compiuta tramite una parafarmacia, mentre il gasolio era stato oggetto di contrabbando. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie