Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Protesta degli agricoltori, i trattori arrivano anche a Bolzano

Protesta degli agricoltori, i trattori arrivano anche a Bolzano

Sono arrivati da tutte le valli con i trattori

BOLZANO, 17 febbraio 2024, 12:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La protesta degli agricoltori è arrivata anche in Alto Adige. A portare a Bolzano i trattori in un primo momento ci avevano pensato il consigliere provinciale Juergen Wirth Anderlan, noto per le sue posizioni no vax, e il gruppo di lavoro "Zukunft Landwirtschaft", ma poi alla protesta si sono affiancati anche la potente Unione degli agricoltori Suedtiroler Bauernbund e il neoassessore all'agricoltura Luis Walcher.
    "Di questo lavoro non si riesce più a sopravvivere", ha sottolineato Walcher. "E' una tragedia che in altri paesi ha fatto chiudere moltissime aziende e tanti terreni fertili non vengono più coltivati. Noi in Alto Adige non siamo in questa situazione, ma siamo qui per solidarietà da una parte, ma anche per sensibilizzare l'opinione pubblica sul lavoro dei contadini".
    Per il neopresidente dell'Unione degli agricoltori Suedtiroler Bauernbund Daniel Gasser, "bisogna trovare un equilibrio per quanto riguarda i costi, perché i produttori devono poter prendere di più. Siamo contenti - ha detto - che i consumatori dell'Alto Adige prendono i nostri prodotti, se vogliono sostenerci, questo è il modo migliore per farlo".
    Juergen Wirth Anderlan ha detto di essere in piazza "per il futuro dei nostri figli, sono qua non come politico o agricoltaore, ma come padre e nonno. Noi tutti siamo qui oggi per difendere le piccole aziende, se si pensa che solo a Caldaro ogni anno chiudono tre aziende agricole. Poi c'è il problema della burocrazia, ci sono i danni provocati da lupi e orsi.
    Occorre soprattutto far in modo - ha concludo Anderlan - che di agricoltura si possa ancora vivere, la protesta non è diretta all'Alto Adige, ma soprattutto verso l'Ue ed è anche un modo di sensibilizzare la popolazione sul nostro lavoro, nella speranza che continuino a sostenerci, comprando i nostri prodotti".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza