Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenza donne, in Trentino aumentati denunce e ammonimenti

Violenza donne, in Trentino aumentati denunce e ammonimenti

Sono stati 655 contro i 614 del 2021, dati Umse pari opportunità

TRENTO, 24 novembre 2023, 15:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel 2022 si registrano 655 tra denunce e ammonimenti per violenza di genere (463 denunce, 192 ammonimenti), mentre nel 2021 erano stati 614 (479 denunce e 135 ammonimenti). Le denunce e gli ammonimenti sono concentrati a Trento (297) e a Riva del Garda (104). I dati sono stati forniti in occasione della conferenza stampa organizzata in sala Belli dalla Provincia di Trento per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne.
    Le donne accolte nei servizi residenziali (casa rifugio, comunità di accoglienza madre/bambino e all'abitare accompagnato), sempre nel 2022, sono state 100, mentre erano state 119 nel 2021. Con loro, in molti casi ci sono anche i figli: nel 2021 erano 130 i bambini accolti, nel 2022 sono stati 108. In 360 donne, invece, sono state accolte nei servizi non residenziali, mentre erano state 389 nel 2021.
    Nel caso delle donne che si rivolgono ai servizi residenziali, spesso si tratta di donne giovani (il 54% è nella fascia 25-44 anni), che non hanno una rete familiare di supporto. Quelle che si rivolgono al Centro antiviolenza sono più adulte, hanno un livello di istruzione più alto (il 78,7% di loro ha almeno un diploma) e accedono direttamente al servizio non residenziale.
    Nel 2022 sono aumentati i numeri di accesso ai pronto soccorso: 469 rispetto ai 428 del 2021, di cui 216 (46,1%) per casi di violenza domestica. Nell'88,1% delle schede raccolte, il presunto autore di violenza è un uomo che proviene dal contesto familiare, relazionale o lavorativo delle donne. La maggior parte degli accessi al pronto soccorso è avvenuto all'ospedale di Trento (177). Ad Arco si è avuto un aumento degli accessi rispetto all'anno precedente: 70 nel 2022 contro i 39 nel 2021.
    Per quanto riguarda gli uomini autori di violenza, sono stati 22 gli uomini che nel 2022 hanno frequentato il Centro per uomini autori di violenza (Cuav). Sono state 87, invece, le richieste di aiuto da parte di donne rilevate attraverso i consultori familiari nel 2022. Nel 2022 ci sono stati 67 reati di violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza