Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Life Support arrivata a Marina Carrara con 21 migranti a bordo

Life Support arrivata a Marina Carrara con 21 migranti a bordo

Tutti uomini e tra loro un minore non accompagnato

CARRARA (MASSA CARRARA), 23 novembre 2023, 18:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' giunta al porto di Marina di Carrara (Massa Carrara) la ong 'Life Support' di Emergency con a bordo 21 migranti. L'arrivo della nave, causa le avverse condizioni del mare, ha causato un rallentamento alla navigazione e fatto cambiare l'orario di arrivo al porto, previsto inizialmente per le 15 di oggi, poi posticipato al tardo pomeriggio.
    Per il porto di Marina di Carrara quello di oggi è l'ottavo sbarco in questo 2023 da parte di una ong con i migranti. Già altre due volte la Life Support aveva fatto capolino a Carrara, il 19 aprile e il 5 giugno scorsi, con a bordo rispettivamente 55 e 29 migranti. Lo sbarco odierno, con 21 migranti a bordo, tutti uomini e con un minore non accompagnato, è numericamente il più piccolo tra tutti quelli avvenuti a Carrara. I migranti erano stati soccorsi alcuni giorni fa in acque internazionali nella zona sar libica su un piccolo gommone nero, ed erano partiti dalla città di Zawiya in Libia.
    Le persone a bordo, secondo i primi dati raccolti, provengono da Congo, Siria e Gambia. Le procedure di sbarco sono coordinate dalla Prefettura di Massa Carrara. In banchina sono presenti le pattuglie delle forze dell'ordine, i volontari e il personale sanitario per i primi controlli a bordo. Dopo le visite preliminari sulla nave, i migranti saranno successivamente accompagnati con dei pullman al vicino complesso fieristico di Imm-CarraraFiere per l'identificazione, le visite mediche e un pasto caldo, prima della partenza verso i centri di accoglienza.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza