Ultima Ora
  1. ANSA.it
  2. Ultima Ora
  3. The Gilded Age, una Downton Abbey nella NY fine 800

The Gilded Age, una Downton Abbey nella NY fine 800

Nuovo drama in costume per Julian Fellowes con figlia Streep

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Salotti altolocati, balli in costume, i meravigliosi abiti da sera ricamati di perline, il mondo di Lord Grantha - ma questa volta con protagonisti diversi come le location - "rivive" nel cuore di New York, ma non possono mancare intrighi e pettegolezzi, il cocktail perfetto per ritrarre la società del Nuovo Mondo con un po' di brio e qualche scandalo. Gilded Age, cosa aspettarsi dalla nuova serie del creatore di Downton Abbey, il premio oscar Julian Fellowes che torna alle storie in costume: ma stavolta l'autore abbandona la l'ambientazione britannica e racconta delle storie di potere e di ascesa sociale nella New York a cavallo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento. Con un cast stellare: Christine Baranski, Cynthia Nixon, Amanda Peet e Morgan Spector.
    La serie tv che andrà in onda in prima assoluta su HBO negli Stati Uniti il prossimo 24 gennaio e il 25 su Sky Atlantic e Now nel Regno Unito e Now e arriverà in Italia (la data non è stata ufficializzata) e che avrà come protagonista Louisa Jacobson, al suo primo ruolo da protagonista, la trentenne figlia minore di sua maestà Meryl Streep. La figlia d'arte, veste i panni della giovane Marian, che si troverà costretta a giungere alla Grande Mela partendo dalla campagna della Pennsylvania. La società del Nuovo Mondo è in fermento e sempre più polarizzata, tra nuovi ricchi e vecchi schemi sociali. La storia vede la giovane Marian, orfana un generale sudista, che si trasferirà presso le zie Agnes e Ada (Christine Baranski e Cynthia Nixon). Si troverà in un nuovo contesto e con sullo sfondo le enormi disparità economiche che interessano la città, si farà strada nell'alta società, anche con l'aiuto di una coetanea di successo Peggy Scott (Denée Benton di Hamilton), una donna afroamericana che fa passare come sua tata. Christine Baranski interpreta Agnes. Si tratta di un'aristocratica vedova, testarda e orgogliosa che non accetta il fatto che il mondo sia cambiato. Cintia Nixon (Sex and the City) è Ada Brook, un'altra vittima del collasso del sistema Sudista. Inavvertitamente Marian la giovane donna rimarrà invischiata nelle faide sociali tra una delle sue zie (dalla mentalità decisamente retrograda) e i suoi vicini ricchissimi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie