Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sci: Odermatt guida la prima manche del gigante in Val d'Isere

Sci: Odermatt guida la prima manche del gigante in Val d'Isere

Precede Kristoffersen e Meillard, indietro gli azzurri

ROMA, 09 dicembre 2023, 10:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo svizzero Marco Odermatt è in testa dopo la prima manche dello slalom gigante di coppa del mondo uomini in Val d'Isere. Il campione elvetico cerca il tris sulla pista francese e con il tempo di 1:10.17 precede il norvegese Henrik Kristoffersen di 65 centesimi e il connazionale Loic Meillard di 75. Ad oltre un secondo di distacco ci sono l'austriaco Marco Schwarz (1''23), l'andorrano Joan Verdu (1''26) e lo sloveno Zan Kranjec (1''53).
    Molto più indietro dopo la prima prova i migliori degli azzurri: Luca De Aliprandini, che è a 3''25, Giovanni Borsotti, a 3''50, e Filippo Della Vite, a 3''79. Il fondo piuttosto duro e il tracciato non facile disegnato dal tecnico croato Sergey Komarov non hanno aiutato gli italiani, così come la visibilità che è man mano peggiorata dopo i primi passaggi e ne ha gatto le spese Hannes Zingerle, uscito di pista come molti dei concorrenti partiti con pettorale superiore al 20.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza