/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Champions: Inter; Inzaghi, rispetto per City ma nessuna paura

Champions: Inter; Inzaghi, rispetto per City ma nessuna paura

Finale ripaga di sforzi, è stato lungo percorso con insidie

MILANO, 05 giugno 2023, 14:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Se ho paura di qualcosa? Stiamo sempre parlando di una partita di calcio, quindi di nulla.
    Abbiamo grande rispetto del Manchester City, Guardiola è il migliore al mondo, ma non c'è nessuna paura. Siamo orgogliosi di giocarci questa finale perché l'abbiamo voluta con tutte le nostre forze, sarà l'ultima di 57 partite quest'anno". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Simone Inzaghi, intervenuto in conferenza stampa nel media day che precede la finale di Champions League del prossimo sabato a Istanbul contro il Manchester City. "È sicuramente la più importante partita della mia carriera, ma penso anche la più importante dei miei giocatori, visto che in pochi l'hanno giocata. Ci ripaga degli sforzi durante l'anno, è stato un percorso lungo con tante insidie ma negli ultimi tre mesi recuperati tutti i giocatori ho avuto rotazioni più profonde e penso che l'Inter abbia fatto grandi cose".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza