Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sport: Abodi 'Pnrr? non mi arrendo ma risorse anche altrove'

Sport: Abodi 'Pnrr? non mi arrendo ma risorse anche altrove'

'All'Europa chiediamo riconoscimento sociale infrastrutture'

ROMA, 05 dicembre 2023, 11:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sul Pnrr non mi arrendo, c'è uno spazio da riconquistare anche nelle negoziazioni portate avanti dal ministro Fitto. Ma per lo sport è necessario cercare e conquistare spazi anche in altri settori perché i fondi europei si articolano in modo ampio". Lo ha detto il ministro per lo sport e per i giovani, Andrea Abodi, durante il convegno 'Costruire il modello sportivo europeo basato sui valori, dal basso verso l'alto: un mezzo per favorire l'inclusione e il benessere sociali dei giovani europei' a Spazio Europa.. "Si percepisce l'esigenza di ammodernamento delle infrastrutture non solo per il Pil al quale contribuiscono, ma anche per il ruolo sociale che acquisiscono - ha aggiunto - E per questo all'Europa chiediamo strumenti e riconoscimento di questa matrice sociale delle infrastrutture".
    Poi parlando della differenza con gli altri paesi del continente ha concluso:"In Europa si fa più sport di noi a scuola, dove tutte hanno una palestra. Noi no, quindi lo sforzo comune di investimenti presuppone un percorso lungo perché quando 12mila istituti non hanno una palestra non è pensabile a una risposta immediata. E' bene volare alti, ma è bene anche sapere che questo è un percorso ventennale con effetti quotidiani. E' una sfida di civiltà e che deve prevedere una collaborazione tra governo nazionale e regionale. Mi auspico che con le Regioni si instauri collaborazione sistematica".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza