Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pugilato: Chiancone conserva il titolo italiano dei medi

Pugilato: Chiancone conserva il titolo italiano dei medi

Sconfitto ai punti sfidante Hermi dopo un match durissimo

TRIESTE, 01 dicembre 2023, 23:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un match intenso, durissimo, caratterizzato da continui ribaltamenti, ma alla fine Luca Chiancone conserva il titolo italiano dei pesi medi battendo ai punti lo sfidante Yassin Hermi. Il pugile triestino finisce col ginocchio a terra due volte alla prima e alla quinta ripresa, per due sinistri al mento d'incontro, subisce due conteggi ma si riprende senza conseguenze. Hermi, al contrario, più volte viene chiuso all'angolo sembra prossimo al ko ma riesce a tenersi in piedi. Ha il volto segnato dai frequenti e forti colpi ma non cede. Forse è più forte ma Chiancone è più preciso e più tecnico, e resiste meglio sulla distanza. Con un po' di mestiere in un caso di troppo, al sesto round, Hermi trattiene l'avversario e si becca una penalizzazione che gli mangia il vantaggio accumulato fino a quel momento. Il primo incontro tra i due, il 26 luglio scorso a Ferrara era finito pari e il titolo era rimasto a Chiancone, alla sua prima difesa da quando lo aveva strappato a Giovanni Rossetti in aprile con un ko alla prima ripresa. Chiancone per tutte e dieci le riprese avanza senza interruzione, trova un muro di jeb che lo stordisce e lo rallenta ma non arretra, anzi, continua ad andare avanti. E negli scambi ravvicinati ha sempre il pugno più pesante dello sfidante. Infine, prima del verdetto, Chiancone piange davanti alla sua Trieste che ha tifato senza sosta, ma anche Hermi piange.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza