Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Altra papera di Donnarumma, rivolta social contro 'Gigio'

Altra papera di Donnarumma, rivolta social contro 'Gigio'

È una settimana da dimenticare in fretta per il portiere del Psg

ROMA, 29 novembre 2023, 19:07

Redazione ANSA

ANSACheck

Donnarumma © ANSA/EPA

Donnarumma © ANSA/EPA
Donnarumma © ANSA/EPA

L'ennesima papera e l'ormai consueta pioggia di critiche dalla stampa ai social. Dal campionato francese alla Champions League sembra non finire mai il periodo da incubo per Gianluigi Donnarumma caduto in nuova papera nella serata europea che ha visto il suo Paris Saint Germain in seria difficoltà per tutto il match giocato al Parco dei Principi contro gli inglesi del Newcastle in vantaggio fino ai minuti di recupero grazie proprio al gol subito in malo modo dal portiere della Nazionale italiana. Una rete quella di Isak servita su un piatto d'argento dall'ex milanista e pareggiata dal rigore dubbio di Mbappé nel finale che ha riacceso il fuoco delle polemiche sul ruolo da titolare nel Psg dell'estremo difensore azzurro.

Un 1-1 in extremis che ha fatto infuriare gli inglesi che si sono sentiti "derubati" per il rigore concesso al 96' che ha permesso al Psg di strappare il pari con il Newcastle nella sfida del gruppo F (lo stesso del Milan) di Champions League: "Il regolamento parla chiaro, quel tocco di mano (di Livramento ndr) non è fallo" scrivono i media britannici, per l'episodio su cui l'arbitro Marciniak con il via libera del Var ha concesso il penalty e dato a Mbappé la possibilità di pareggiare dal dischetto. Il francese non sbaglia e tiene a galla il Psg di Luis Enrique.

Dalle polemiche sul rigore a quelle per la papera di Donnarumma: una settimana da dimenticare in fretta per il portiere del Psg che in pochi giorni è stato protagonista di due brutti errori che lo hanno riportato nel mirino della critica dei media francesi. Due partite e due papere in cinque giorni, dopo l'errore con i piedi che ha spalancato la porta a Minamino contro il Monaco, il numero uno del Psg contro il Newcastle ha respinto male un tiro non irresistibile di Almiron consegnando ad Isak il pallone che, senza il discusso rigore di Mbappé nel finale, sarebbe potuto costare un'altra precoce eliminazione dalla Champions. E così sui giornali francesi arrivano le stroncature, che si traducono in una sfilza di 3 in pagella.

"Donnarumma non ha respinto sufficientemente sulla sua destra per evitare che tornasse nella zona dell'attaccante svedese", scrive l'Equipe, che sottolinea anche il passaggio sbagliato ad Hakimi, una decina di minuti prima, che ha portato al tiro di Isak alle stelle dal limite dell'area piccola. "Totalmente responsabile sul gol di Isak - scrive Le Parisien, che aggiunge anche che è - un errore che avrebbe potuto costare molto caro", mentre per Figaro il tiro dello svedese era "innocuo" e Le Monde scrive che l'ex Milan "ha commesso un errore sul gol e rimane perfettibile con i piedi". Dalla stampa ai social ma musica per Donnarumma non cambia con chi dalla Francia esclama che "ora nessuno ti può difendere, nemmeno il migliore degli avvocati". Dall'Italia arrivano poi le bordate degli ex milanisti che dopo i fischi e i dollari finti di San Siro con la Nazionale non hanno pietà nei confronti del loro ex giocatore per il discusso addio a suon di milioni. Lo sfottò più gettonato per sottolineare l'ultima topica di Donnarumma il 'vecchio' Paperumma con tanto di foto d'accompagnamento.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza