Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Conte, vinceremo la battaglia sul salario minimo

Conte, vinceremo la battaglia sul salario minimo

Non devono essere i lavoratori a vergognarsi

ROMA, 07 dicembre 2023, 12:15

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Non ci fermeranno i 'no' di Giorgia Meloni, vinceremo questa battaglia con i cittadini". Lo scrive su Facebook il leader del M5s Giuseppe Conte in riferimento al salario minimo.
    "Non devono essere i lavoratori a vergognarsi", scrive postando un articolo di Repubblica, e poi continua citando i contenuti dell'articolo: "'Ai miei amici non racconto nemmeno più di quanto guadagno: preferisco tenerlo per me, perché mi vergogno'. Il racconto a mezzo stampa di un vigilante a 5 euro l'ora è un pugno nello stomaco. Quest'uomo non deve vergognarsi del suo stipendio, della sua dignità e dei sacrifici che fa per andare avanti.
    Dovremmo vergognarci tutti per come viene umiliato il lavoro in Italia. Dovrebbe vergognarsi il Governo Meloni, che porta avanti decreti che incoraggiano il precariato e continua a dire "no" al salario minimo legale mentre fa sconti alle banche, che non pagheranno oltre 2 miliardi di tassa sugli extraprofitti. E ci piacerebbe tanto sapere il perché…La vergogna di certe buste paga non ha colori. Non è di sinistra, di destra, di centro".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza