Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Amb. Cortese, 'il 2024 uno snodo nelle relazioni Italia-Brasile'

Amb. Cortese, 'il 2024 uno snodo nelle relazioni Italia-Brasile'

Visita San Paolo dopo la presentazione delle credenziali a Lula

SAN PAOLO, 25 novembre 2023, 13:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 2024 sarà un anno "molto importante" per i rapporti tra Italia e Brasile, non solo "per la ricorrenza del 150mo anniversario della immigrazione italiana in Brasile", ma anche per la "straordinaria coincidenza della Presidenza italiana del G7, e brasiliana del G20". Il nuovo Ambasciatore italiano a Brasilia, Alessandro Cortese, ne ha parlato con l'ANSA, a margine della sua prima visita ufficiale a San Paolo, ricordando che la settimana scorsa ha presentato le credenziali al Presidente Luiz Inacio Lula da Silva.
    Lula, racconta il diplomatico, "è stato particolarmente cordiale e amichevole", ed il suo primo pensiero è stato per il nostro Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a cui ha inviato "un grande abbraccio". E riguardo la Presidenza italiana del G7 - ha spiegato - "ho notato che il Presidente Lula ha mostrato grande interesse sulle date del vertice in Italia".
    Nella sua tre giorni a San Paolo, Cortese - accompagnato dal Console Generale Domenico Fornara - ha incontrato il Governatore Tarcisio de Freitas, il Sindaco Ricardo Nunes, oltre che i rappresentanti delle istituzioni, delle imprese e della comunità italiana.
    "È una visita che ho tenuto a fare a inizio mandato - ha affermato il diplomatico - Come noto, San Paolo è una delle città "italiane" più grandi nel mondo, ove risiedono circa 5milioni di brasiliani di origine italiana e alcune centinaia di migliaia di connazionali. "E su mille aziende italiane in Brasile, circa 600 sono nello Stato di San Paolo", ha evidenziato.
    Il diplomatico ha infine voluto menzionare la visita alle due scuole italiane della città paulista: la Dante Alighieri e la Eugenio Montale, dicendosi "commosso per aver ricevuto dai ragazzi una testimonianza straordinaria di italianità e di amore verso il nostro Paese".
    Uno dei temi di attualità affrontati durante la missione di Cortese è stato il caso di Enel San Paolo. L'impresa di distribuzione è nell'occhio del ciclone della governance locale dopo il maxi-blackout per un violento uragano che ha divelto centinaia di alberi, un paio di settimane fa. "Come ho indicato nell'incontro con il Governatore e con il Sindaco di San Paolo - ha indicato Cortese - ritengo che invece di rapporti conflittuali, di cui si legge sui media brasiliani, c'è bisogno di un dialogo costruttivo fra le parti, perché l'Enel è una grande azienda italiana e ha tutta l'intenzione di rimettere a posto le cose e migliorarle dove possibile".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza