Spagna: ok definitivo alla legge sul cambiamento climatico

Si astengono Pp e Más País, Vox vota contro

(ANSA) - MADRID, 13 MAG - La Camera dei deputati spagnola ha dato l'ok definitivo alla prima legge sul cambiamento climatico del Paese iberico. Tra gli obiettivi principali della misura ci sono quello di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e lo stop alla vendita di automobili inquinanti dieci anni prima. Come obiettivo intermedio, si stabilisce la riduzione entro il 2030 del 23% delle emissioni di Co2 rispetto ai livelli del 1990.
    La nuova norma aveva già superato un passaggio alla Camera e uno al senato. Favorevoli oggi tutti i gruppi parlamentari eccetto il Partito Popolare (Pp) e Más País, che si sono astenuti, e Vox (ultradestra), che ha votato contro. Lo riporta l'agenzia di stampa Efe.
    "È una legge di cui il Paese aveva bisogno ed è imprescindibile", aveva detto poco prima, di fronte ai deputati, Teresa Ribera, vicepremier e ministra della Transizione Ecologica.
    Si tratta di una norma attesa da anni da parte di gruppi ambientalisti e che il Parlamento stesso aveva richiesto già un decennio fa.
    Diversi gruppi politici la considerano un primo passo ancora insufficiente per combattere il riscaldamento globale. "La Spagna arriva tardi", aveva ammesso la stessa Teresa Ribera in un'intervista pubblicata stamattina dal quotidiano El País, "questa legge dovremmo averla da dieci anni".
    La nuova norma entrerà in vigore il giorno dopo la sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie