Austria: Kurz indagato per falso in commissione inchiesta

Procura anticorruzione indaga su una nomina in holding statale

(ANSA) - BOLZANO, 12 MAG - Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz e il suo capo di gabinetto Bernhard Bonelli risultano indagati dalla Procura anticorruzione di Vienna con l'ipotesi di reato di falsa dichiarazione. Lo riferisce il quotidiano viennese Der Standard. Gli investigatori indagano su dichiarazioni fatte da Kurz e Bonelli in una commissione d'inchiesta parlamentare in merito alla nomina del responsabile della holding di partecipazioni statali austriaca Oebag. Kurz - in una prima reazione - respinge le accuse ed esclude dimissioni. "E' diventato un metodo - afferma - creare nelle commissioni d'inchiesta un clima avvelenato e distorcere le parole". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie