Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il ritorno di Umberto Maria Giardini con 'Mondo e antimondo'

Il ritorno di Umberto Maria Giardini con 'Mondo e antimondo'

'Canto quanto sia andato tutto oltre le peggiori previsioni'

MILANO, 05 dicembre 2023, 16:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A distanza di oltre tre anni dal suo ultimo lavoro discografico, Umberto Maria Giardini - che dopo aver usato il nome d'arte Moltheni dal 1999 al 2010 dal 2012 utilizza il suo nome - torna con un nuovo album dal titolo "Mondo e Antimondo", appena uscito per La Tempesta dischi /Master Music.
    "Mondo e antimondo - spiega il 55enne cantautore, uno dei protagonisti più longevi della scena alternativa italiana - è una traduzione personale di come tutto oggi vada al contrario, oltre la più attenta e pessimistica previsione, che si poteva fare vent'anni fa. L'album racchiude sostanzialmente una visione di come reagisce l'essere umano oggi dinanzi a tutto questo caos, intravedendo all'orizzonte la fine. Per fine non bisogna necessariamente intendere la fine della vita, ma la sua trasformazione alla quale non possiamo opporci".
    Umberto Maria Giardini presenterà il nuovo lavoro - dove compare anche Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, ospite del brano 'Le tue mani' - con un tour: "Stiamo lavorando molto sodo, poichè - anticipa - sarà una performance faticosa e intenzionalmente lunga. Negli anni ho inevitabilmente accumulato molti album e di conseguenza moltissimi brani che dal vivo bisognerà fare; stiamo valutando come e quali fare, ma pare certo che, lasceremo un po' di spazio all'improvvisazione, dando spazio al divertimento tecnico e alla psichedelia che da sempre mi appartiene. Vorrei divertirmi e allo stesso tempo vedere cosa accade, mentre accade. Non dovrà essere un live ordinario come quelli che ci sono in giro, fortunatamente possiamo permettercelo. Chi mastica buona musica - conclude - non si pentirà di esserci".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza