Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Napoli domani le "Note a margine" di Nicola Piovani

A Napoli domani le "Note a margine" di Nicola Piovani

Tra musica ed aneddoti, il racconto di 50 anni di carriera

NAPOLI, 05 dicembre 2023, 15:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Note a margine" è il titolo del concerto/spettacolo di Nicola Piovani in scena domani, 6 dicembre, nel Teatro Acacia di Napoli per la stagione dell'Associazione Alessandro Scarlatti ideata e diretta da Tommaso Rossi. "Una serata speciale - sottolinea Rossi - in cui il grande musicista condivide con il pubblico il coinvolgente racconto di 50 anni di una carriera ricca di incontri memorabili". Tra ricordi, memorie ed aneddoti, Piovani rivela in musica le sue "note a margine" ovvero le preziose tessere di un mosaico che lo hanno reso protagonista di pagine memorabili della vita culturale ed artistica del Paese. Inizialmente concepito per pianoforte solo con il titolo "Leçon Concert", presentato a Cannes nel 2003, il progetto ha evoluto nel tempo le sue forme esecutive coinvolgendo prima un duo, poi un trio, fino a giungere alla formazione attuale in quartetto.
    Quest'ultima include lo stesso Piovani al pianoforte, Marina Cesari al sax, Marco Loddo al contrabbasso e Vittorino Naso alle percussioni. "Un progetto come questo - sottolinea Nicola Piovani - si modella intorno a un format base che, tuttavia, negli anni può modificarsi, in modo naturale e senza smarrire la propria identità". Un work in progress dove lo spettatore si trova di fronte a un'esperienza unica e sempre diversa, influenzata dall'atmosfera del momento, dalla complicità con la platea e dalla potenza degli aneddoti narrati. Storie legate a collaborazioni con figure iconiche come Federico Fellini (con il quale lavorò in occasione di "Ginger e Fred", "Intervista" e "La voce della luna") e Roberto Benigni, autore del brano "Quanto ti amo" e regista de "La vita è bella" (che nel 1999 valse a Piovani il Premio Oscar per la miglior colonna sonora) conferiscono allo spettacolo una dimensione intima e coinvolgente. Gli "incontri", ad esempio con i fratelli Taviani, Vincenzo Cerami, Nanni Moretti, ma anche Monicelli, Bellocchio, Tornatore, Amelio, tra i tanti, contribuiscono a creare "a vista" la scaletta dello spettacolo, intrecciando esperienze di vita legate a cinema, teatro e musica, accompagnate dalle musica e dalle proiezioni sullo sfondo dei disegni di Milo Manara o di fotogrammi scelti dai tanti film qui evocati.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza