Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regionali '24: tutti alla 'Rinascita Sardegna' di Milia

Regionali '24: tutti alla 'Rinascita Sardegna' di Milia

Sala gremita a Cagliari per lancio del movimento, c'è anche Soru

CAGLIARI, 07 dicembre 2023, 20:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una platea gremita, completamente trasversale, e tanti posti in piedi per il lancio di Rinascita Sardegna, la nuova creatura politica di Graziano Milia, attuale sindaco di Quartu Sant'Elena ed ex Pd, in una sala dell'hotel Caesar di Cagliari. Renato Soru, invitato da Milia insieme all'altra candidata alle regionali Alessandra Todde, arriva a sala già piena. Oltre 500 i presenti. Nelle prime file i big del Partito democratico, dal segretario Piero Comandini al presidente Giuseppe Meloni, e ancora l'ex parlamentare Giulio Calvisi, i consiglieri regionali Roberto Deriu e Walter Piscedda. Presenti anche i Progressisti con Francesco Agus e Luciano Uras, la consigliera di Avs Laura Caddeo, gli esponenti di Azione Giuseppe Luigi Cucca e Franco Stara; i sindaci di Nuoro Andrea Soddu e di Assemini Mario Puddu.

Per il centrodestra un po' a sorpresa arriva la consigliera regionale di Forza Italia Alessandra Zedda, presente anche l'ex assessore della Sanità della Giunta Solinas, ed esponente della Lega, Mario Nieddu. Non partecipa, invece, Alessandra Todde: "So che non può essere presente per problemi personali - ha spiegato lo stesso Milia prima dell'inizio della convention ai giornalisti - ha fatto un gesto che ho apprezzato molto, avevano un'iniziativa prevista a Lula e per rispetto nei nostri confronti l'ha rinviata, l'ho apprezzato molto". "Ci rivolgiamo a tutti - ha chiarito il sindaco di Quartu sul target a cui guarda - ciò non significa che non abbiamo dei valori sotto i quali non si può scendere: quelli di una società più giusta, di una società dove il merito va coniugato al bisogno, dove ci sono diritti e doveri. Siamo aperti a tutti ma c'è una linea da non oltrepassare".

MILIA, 'AVVIARE UN VERO E PROPRIO PIANO DI RINASCITA' - "La Sardegna ha bisogno di una rinascita, stiamo attraversando un momento complesso, abbiamo bisogno di ripensare a noi stessi, di costruire una visione per il futuro e avviare un vero e proprio piano di rinascita". È in sintesi il perché della chiamata alla mobilitazione collettiva che Graziano Milia lancia oggi da Cagliari a tutta la Sardegna, a tutte le forze politiche e ai candidati già in campo e quelli che arriveranno, nel centrosinistra come nel centrodestra.

"La Rinascita è anche l'evocazione storica di un periodo importante per la Sardegna che generò una mobilitazione collettiva importante - ha sottolineato prima della convention il sindaco di Quartu -. L'obiettivo è generare quella mobilitazione collettiva anche oggi e raccogliere le sfide che questo inizio millennio ci sta consegnando". Non si sbilancia su schieramenti ed elezioni: "Il nostro è un impegno rivolto ai contenuti, alle cose da fare, continueremo a dirlo nei prossimi mesi - ribadisce -. Questo periodo che ci porta alle elezioni regionali consente di poter mettere al centro queste questioni con più forza e visibilità. Il nostro intento è parlare di cose da fare e di una visione da mettere in campo per il futuro".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza