Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Applausi a scena aperta a Cagliari per il talento di Matvienko

Applausi a scena aperta a Cagliari per il talento di Matvienko

Ha diretto coro, orchestra e il brillante Albanese

CAGLIARI, 14 ottobre 2023, 10:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' stato accolto con applausi calorosi il debutto sul podio del teatro Lirico di Cagliari di Dmitry Matvienko. Il giovane direttore bielorusso ieri sera ha guidato coro, orchestra e solista in un repertorio sulle note di Sibelius, Arvo Pärt e Čajkovskij. Giuseppe Albanese, virtuoso del pianoforte, si è distinto col suo piglio dinamico e tecnica nel brano Credo, per pianoforte, coro e orchestra di Arvo Pärt, apprezzato compositore estone, classe 1935, oggi 88enne.
    Albanese era stato già applaudito un mese fa a Cagliari con l'esecuzione della celebre Rapsodia sopra un tema di Paganini per pianoforte e orchestra di Rachmaninov.
    La serata si è aperta con Tapiola, poema sinfonico scritto nel 1926 dal compositore finlandese Jean Sibelius. Una partitura tanto impegnativa quanto affascinante affrontata con padronanza del gesto e tocco brillante da Dmitry Matvienko, che tra i tanti riconoscimenti, due anni fa si è aggiudicato il premio della Critica dalla giuria del prestigioso concorso internazionale di direzione d'orchestra "Guido Cantelli" di Novara.
    La Quarta Sinfonia in fa minore op. 36 di Čajkovskij ha chiuso tra prolungati battimani da parte del pubblico il concerto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza