Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Aigi a tribunale Milano, scongiurare commissariamento ex Ilva

Aigi a tribunale Milano, scongiurare commissariamento ex Ilva

'Non c'è liquidità, imprese indotto ormai al collasso'

TARANTO, 15 febbraio 2024, 11:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un "accorato appello" al presidente del Tribunale di Milano, Fabio Roia, "affinché venga scongiurata l'amministrazione straordinaria della società Acciaierie d'Italia spa" viene rivolto da Fabio Greco, presidente dell'associazione Aigi che rappresenta la maggior parte delle aziende dell'lindotto ex Ilva. Da quattro giorni gli imprenditori aderenti ad Aigi sono in presidio sotto la Prefettura di Taranto in attesa di ricevere "notizie che riguardano lo sblocco della vertenza - afferma Greco in una nota - che da mesi vede contrapposti, in un braccio di ferro che rischia di certificare a vittime sacrificali proprio le aziende dell'indotto, il socio pubblico, Invitalia, e quello privato il gruppo franco indiano ArcelorMittal".
    Nella missiva, Greco rimarca che l'indotto di Taranto "non crede che lo strumento dell'amministrazione straordinaria sia la soluzione per uscire da questa gravissima situazione. Anche perché mancherebbero i tempi e la finanza ossia una tutela a breve termine che è necessaria per riprendere le attività. In mancanza di tali requisiti, oltre al collasso totale delle aziende dell'appalto strategico ex Ilva - conclude il presidente di Aigi - il salvataggio dello stabilimento siderurgico più grande d'Europa risulterebbe pressocché impossibile".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza