Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dai call center all'Ilva, quasi 300 milioni per proroga cigs

Dai call center all'Ilva, quasi 300 milioni per proroga cigs

In Manovra per lavoratori pesca, aree crisi e aziende confiscate

ROMA, 03 novembre 2023, 18:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dai call center alla pesca, dallearee di crisi complessa all'Ilva, la manovra stanzia quasi 300 milioni per prorogare e il finanziare gli ammortizzatori sociali anche nel 2024. Le risorse sono a valere sul Fondo sociale per occupazione e formazione. Si tratta nello specifico di: 10 milioni per il sostegno al reddito dei lavoratori dei call center; 30 milioni per finanziare l'indennità dei lavoratori della pesca con il riconoscimento dei periodi di fermopesca; 70 milioni per prorogare i trattamenti di cigs e mobilità per le aree di crisi complessa del Fermano-maceratese, di Torino, gruppo Merloni, Venezia-Porto Marghera, Campania, Poli industriali di Acerra-Marvcianise -Airola Battipaglia-Solofra, Castellamare-Torre Annunziata; 50milioni lavoratori di aziende in crisi post-Covid; 2,1 milioni (0,7 l'anno per il 2024-26) per i lavoratori sospesi o impiegati ad orario ridotto di aziende sequestrate e confiscate; 50 milioni per il sostegno al reddito per specifiche situazioni di crisi aziendali dopo la crisi economica legata al post-covid; 19 milioni per l'integrazione salariale dei lavoratori del gruppo Ilva, anche ai fini della formazione professionale per la gestione delle bonifiche; 50 milioni per la proroga del periodo di cassa integrazione guadagni straordinaria per riorganizzazione o crisi aziendale; 63,3 milioni per consentire alle imprese di interesse strategico nazionale con più di 1.000 lavoratori con in corso piani di riorganizzazione non ancora completati un ulteriore periodo di cigs fino al 31 dicembre 2024.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza