Piemonte

Mostre: Cosentino ritorna nel suo studiolo sul Lago Maggiore

Dal 19 Verbania esposizione di alcune sculture dell'artista

(ANSA) - MILANO, 19 GIU - Lo studiolo sul lago Maggiore di Gino Cosentino apre le porte al pubblico. E lo fa ospitando una selezione delle opere dell'allievo prediletto del maestro Arturo Martini. Si apre oggi, sabato19 giugno, a Verbania, a Villa Albertini in via Ticino, l'esposizione permanente di alcuni lavori dello scultore catanese scomparso nel 2005. Nato nel 1916, una laurea in Scienze economiche, l'artista ha lavorato a Milano, dove nel 1946 si è presentato con la sua prima mostra personale e dal 1955 al 1968, e anche a Verbania.
    Il tema principale dei sue sculture - astratte e figurative - è l' affinità, principio di attrazione universale che si manifesta nell' amore e nella maternità, ma anche nelle leggi della natura che hanno a che fare con la morte e la rigenerazione. A caratterizzare la sua storia di artista una produzione infinita di opere in differenti forme espressive: dalle sculture in pietra alle tele, alle terracotte fino ai piccoli bronzi. Le opere di Gino Cosentino sono in esposte permanente a Milano in piazzetta S. Marco e alla Rotonda della Besana e a Verbania all'Archivio di Stato in attesa di essere collocate al Museo del Paesaggio. Domani sarà presente alla mostra il gallerista e critico milanese Jean Blanchaert. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie