Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Con la Norma Muti incanta il pubblico della Fondazione Prada

Con la Norma Muti incanta il pubblico della Fondazione Prada

Nel 2025 la lezione del Maestro sarà sul Don Giovanni di Mozart

MILANO, 30 novembre 2023, 11:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Mentre la Scala prepara un'inaugurazione imponente, il 7 dicembre, con Don Carlo, grande opera verdiana, Riccardo Chailly sul podio e una compagnia di canto piena di stelle, Riccardo Muti dona a Milano un piccolo grande gioiello come l'esecuzione della Norma di Vincenzo Bellini in forma di concerto che ieri sera, alla Fondazione Prada, ha commosso ed emozionato oltre 500 spettatori che hanno applaudito con calore ed entusiasmo.
    Tutti in piedi alla fine del concerto gli spettatori (accanto a Miuccia Prada e Patrizio Bertelli il pianista Maurizio Pollini, ma in sala c'erano, fra gli altri, anche Mario Monti e il sindaco di Milano Beppe Sala), per tutti i protagonisti: il soprano Monica Conesa (Norma), il mezzosoprano Eugenie Joneau (Adalgisa), il tenore Klodjan Kaçani (Pollione), il basso Andrea Vittorio De Campo (Oroveso), il soprano Vittoria Magnarello (Clotilde) e il tenore Riccardo Rados (Flavio). E poi i componenti del Coro del Teatro municipale di Piacenza, gli strumentisti ("tutti poco più che ventenni" ha sottolineato Muti) dell'Orchestra giovanile Luigi Cherubini, di cui il Maestro è fondatore oltre che direttore musicale e artistico.
    Ma soprattutto ogni spettatore si è emozionato per l'esecuzione appassionata e coinvolgente con la quale Muti, pur in assenza dell'azione scenica, ha saputo trasmettere tutta la passionalità della tragedia romantica di Norma. Un'opera "dalla melodia sublime e infinita", scrive lo stesso direttore nel programma di sala, ma che "richiede purezza e nobiltà di esecuzione, oltre che grande attenzione al fraseggio e al tessuto orchestrale apparentemente semplice, ma straordinariamente efficace nel sostenere e intrecciarsi alla linea vocale".
    Il tutto realizzato nel breve volgere di 11 giorni. Tanto è durata l'edizione 2023 della collaborazione tra 'Riccardo Muti Italian Opera Academy' e Fondazione Prada, inaugurata sabato 18 novembre con una lezione-concerto del Maestro dedicata a quest'opera "che ho scelto - afferma - per porre l'attenzione sul mondo belcantistico belliniano che la Norma rappresenta nel modo più assoluto". La seconda edizione della collaborazione tra Muti e la Fondazione Prada cadrà nel 2025, con il Don Giovanni di Mozart.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza