Covid: Fontana, commissione inchiesta? Nessuno può sottrarsi

Governatore: 'Lombardia è stata apripista su virus sconosciuto'

(ANSA) - MILANO, 26 APR - "Io credo che una commissione di inchiesta" sulla gestione dell'emergenza Covid "sia qualcosa a cui nessuno di noi si deve e si può sottrarre, una valutazione di quello che è successo in quei giorni e in quei mesi siamo pronti ad affrontarlo". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana a 'Stasera Italia' su Rete 4. "La Regione Lombardia - ha aggiunto il governatore - è stata la prima ad affrontare un virus assolutamente sconosciuto e sul quale non sapevamo praticamente niente. All'inizio abbiamo anche sbagliato qualche scelta sulle cure, anche perché non esistevano dei protocolli che sono stati poi studiati e trovati qui.
    Inoltre era anche vietato fare autopsie sui primi morti quindi non ci rendevamo conto delle conseguenze del virus sui polmoni.
    Ci sono state tante cose su cui abbiamo dovuto fare da apripista, su cui abbiamo dovuto fare dei tentativi". E ancora: "La gran parte degli errori che ci sono stati contestati in realtà tali non sono, credo che sia giusto che la gente sappia che cosa è successo, non ci sottrarremo alle nostre responsabilità". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie