Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giulia, 'odissea affitto, negato perché ho una figlia'

Giulia, 'odissea affitto, negato perché ho una figlia'

'Da un anno cerco casa,proprietari non vogliono animali e bimbi'

ROMA, 27 novembre 2023, 15:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Hai figli? Hai un cane o un gatto? L'affitto è quasi una chimera. Giulia, romana di 36 anni, è mamma di una bimba di 8 mesi e da quasi un anno, ovvero da quando era incinta, cerca casa in affitto alla periferia di Roma ma in cambio ha solo dei "no", anzi "no bambini". E' la risposta dalle agenzie o dai siti immobiliari web a cui si è affidata per cercare un appartamento in affitto. Oltre alle risposte date in privato, molti gli annunci on line che appunto specificano che i bimbi non sono graditi. "Nel 2023 ci dicono di fare i figli e poi ci trattano così? Io ho una bambina di 8 mesi e sto cercando casa da tempo ormai, da prima che nascesse, un bel po' direi. Ma ancora non ho trovato nulla", racconta all'ANSA Giulia. "Sono un'estetista. Lavoro sodo, non chiedo contratti in nero - sottolinea - . Ma da quando andai a cercare casa con il pancione, trovare un affitto disponibile è stato impossibile".
    Giulia, estetista a partita Iva, da anni lavoratrice in un centro estetico nel quartiere Marconi, sta vivendo "un inferno, una vera e propria odissea" per trovare un affitto alla Pisana.
    In Via Crisafulli, al Casaletto, a Tiburtina, o in zona Battistini: cambiano le vie ma gli annunci sui siti online sono gli stessi, e in evidenza c'è quel "no animali" e "no bambini".
    Anche alcune agenzie hanno rigettato le offerte di Giulia sapendola mamma: "A chiunque mi rivolga c'è il nodo bimba", ribadisce. "Mi hanno ridato anche una caparra indietro di 700 euro perché la proprietaria non era convinta". Non sa il perché di questo accanimento contro i piccoli. Infatti, secondo quanto riporta la neo mamma, le riposte sono sempre evasive. Mai dirette ma comunque quel 'no bambini' è scritto nero su bianco.
    E in gruppo di quartiere, chi evidentemente sa della problematica, in una ricerca di affitto viene proprio sottolineato: "Cerco un appartamento zona Bravetta per una coppia senza figli né animali", come se essere senza figli fosse la condizione necessaria per ottenere un affitto.
    La donna racconta quindi i problemi che scaturiscono da un "diritto negato" come questo: "Tutto è cominciato perché al proprietario dell'appartamento, ora serve casa. Io ho i miei genitori che mi aiutano e posso appoggiarmi da loro, ma non potrà essere così per sempre". Inoltre, ricorda la giovane donna, "per fare la ricerca tolgo tempo anche al lavoro". Così oramai Giulia, sconfortata, per arrivare ad avere una possibilità, nega di avere una figlia: "È l'unico modo per avere una possibilità", afferma. "La situazione è inquietante.
Deprimente. Mi devo sentire inferiore? Oppure in colpa? Se non facciamo figli veniamo quasi crocifisse, poi quando li facciamo questo è il trattamento? In questo caso direi di essere effettivamente discriminata perché sono una mamma".

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza