Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bilancio Registro Fvg morti cardiache improvvise giovanili

Bilancio Registro Fvg morti cardiache improvvise giovanili

L'11 dicembre nell'aula A Polo Didattico di Cattinara

TRIESTE, 07 dicembre 2023, 09:55

Redazione ANSA

ANSACheck

Il prof. Stefano D 'Errico, direttore dell�Istituto di medicina legale dell�Universit� di Trieste e ASUGI e coordinatore del Registro Regionale FVG delle Morti Cardiache Improvvise - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il prof. Stefano D 'Errico, direttore dell�Istituto di medicina legale dell�Universit� di Trieste e ASUGI e coordinatore del Registro Regionale FVG delle Morti Cardiache Improvvise - RIPRODUZIONE RISERVATA
Il prof. Stefano D 'Errico, direttore dell�Istituto di medicina legale dell�Universit� di Trieste e ASUGI e coordinatore del Registro Regionale FVG delle Morti Cardiache Improvvise - RIPRODUZIONE RISERVATA

Trasformare un'esperienza tragica in opportunità per progredire in conoscenza e arruolare le famiglie a una valutazione cardiologica precoce in caso di sospetti difetti genetici. Con questo spirito veniva istituito con Legge Regionale n. 26/2020 il Registro Regionale FVG delle Morti Cardiache Improvvise di cui, l'11 dicembre (h.10), nell'aula A del Polo Didattico dell' Ospedale di Cattinara, verranno presentati i risultati del primo triennio di attività.
    La mattinata di studio è organizzata dal Centro di Coordinamento Regionale dell'Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI) che, tra l'altro, ospiterà la Prof.ssa Mary Sheppard, cardiopatologa internazionale che porterà l'esperienza del Regno Unito.
    L'assessore regionale alla salute, Riccardo Riccardi aprirà il seminario, seguito dal Rettore di UniTs, Roberto Di Lenarda e dal d.g. Asugi Antonio Poggiana.
    "Il Registro - spiega il Prof. Gianfranco Sinagra, Direttore del Dip.Cardiotoracovascolare di ASUGI - è oggi in Fvg, una realtà consolidata che a tre anni dal suo avvio è entrato a far parte della cultura dei professionisti sanitari che, al bisogno sono chiamati ad alimentarne il flusso dati. Medici di medicina generale, medici necroscopi, medici dell'emergenza, cardiologi, medici dello sport, anatomopatologi, medici legali e genetisti tutti egualmente coinvolti. Una metodologia operativa multidisciplinare unica nel panorama nazionale, basata su cardioRisonanza Magnetica, esami istopatologici, tossicologici e genetici, caratterizza i casi, per la definizione delle cause di morte. Questa esperienza non si sarebbe realizzata senza l'apporto del Prof Stefano D'Errico, Direttore Istituto di Medicina Legale dell'Università di Trieste e ASUGI".
    "Il Registro ha arruolato quasi 90 casi, di cui la metà ha come causa di morte eventi aritmici improvvisi per patologie cardiovascolari; il dato è decisivo per comprendere l'entità del fenomeno e restituisce agli addetti ai lavori un dato che senza uno studio post mortem completo non potremmo avere fino in fondo", chiosa il Prof. Stefano D'Errico. L'Assessorato regionale alla Salute ha fatto sapere che la Regione continuerà a sostenere anche per il prossimo triennio le attività del Registro, grazie al quale, sinora, sono già state attivate 4 borse di dottorato di ricerca e altrettanti assegni di ricerca annuali.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza