Friuli Venezia Giulia

Archeologia: recupero Aquileia, 13 mln di fondi ministeriali

Accordo Regione Fvg e MiC per avvio opere valorizzazione area

(ANSA) - TRIESTE, 22 MAR - Fondi ministeriali per oltre 13 milioni di euro destinati a una serie di interventi di valorizzazione e conservazione degli immobili pubblici, delle aree archeologiche e della Basilica patriarcale di Aquileia (sito Unesco). E' quanto prevede l'accordo di collaborazione sottoscritto tra la Regione Fvg e il Ministero della Cultura (MiC) presentato oggi a Udine dall'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, alla presenza, tra gli altri, del governatore Massimiliano Fedriga.
    "Obiettivo dell'accordo - ha spiegato Gibelli - è realizzare le opere in tempi brevi, anche avviando più cantieri in contemporanea, contenendo la spesa e gestendo in maniera più efficace le gare d'appalto". Tra gli interventi previsti, un elenco di opere già individuate: il Porto di Aquileia (3 mln di euro), l'ex essiccatoio nord (3,5 mln di euro); interventi per il miglioramento dell'accessibilità delle aree archeologiche (2 mln), Basilica e campanile (4,6 mln), Casa Bertoli, (150.000 euro), il Cimitero degli eroi (211.000 euro a valere su fondi della Presidenza del Consiglio). Gibelli ha poi sottolineato che "l'ufficio unico per Aquileia, istituito per far convergere le competenze di Soprintendenza, personale regionale, Erpac e Comune, "partirà subito" e ha auspicato che "a fine giugno assieme Segretariato, Soprintendenza e Fondazione Aquileia presenteranno le prime progettazioni".
    Tra gli altri investimenti con fondi regionali sul sito di Aquileia, l'assessore ha ricordato 21 mln per una bretella che permetterà di bypassare il centro storico, e la posa della fibra ottica "che consentirà di utilizzare nel sito archeologico la realtà aumentata". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie