Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La pittura rupestre rivive con Andrea Benetti a Milano

La pittura rupestre rivive con Andrea Benetti a Milano

Mostra negli spazi di Theoria dal 18 novembre al 2 dicembre

MILANO, 10 novembre 2023, 16:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarà aperta al pubblico dal 18 novembre al 2 dicembre, a Milano, la mostra 'Prehistoric Wave' di Andrea Benetti. La mostra, a cura di Luciana Apicella e con ingresso libero, sarà allestita presso gli spazi espositivi dell'agenzia Theoria, in via Settala 41.
    "Pittore, fotografo e disegnatore bolognese, ideatore del Manifesto dell'arte Neorupestre, presentato alla 53/a Biennale di Venezia, Andrea Benetti - spiegano gli organizzatori - da molti anni svolge la propria ricerca artistica sulla pittura rupestre, rendendole omaggio con opere che la citano, la trasformano e la reinventano. Le opere di Benetti, realizzate con pigmenti di 40mila anni fa, rinvenuti nella grotta di Fumane (Verona) insieme a cinque pitture rupestri su pietra, instaurano un dialogo che evidenzia le similitudini tra la comunicazione visuale della Preistoria e l'odierno linguaggio digitale, creando - sottolineano gli organizzatori - un ponte ideale tra l'artista del Terzo Millennio e il suo 'collega' del Paleolitico".
    La mostra inaugura il nuovo progetto Artheoria dell'agenzia.
    "Dopo una fase di rodaggio, incentrata sulla fotografia d'autore, ora (sotto il marchio Artheoria) abbiamo messo a punto un ricco calendario di mostre, non solo fotografiche, ispirate all'idea di offrire arte in un luogo, i nostri uffici, diverso da quelli tradizionalmente dedicati, convinti che dalla 'contaminazione' con mondi diversi da quello del business possano nascere stimoli e idee, nonché il benessere derivato dal lavorare circondati dall'arte", ha spiegato Giancarlo Zorzetto, partner di Theoria, agenzia di comunicazione e marketing.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza