Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'ultima cena del tirannosauro, i resti ancora nello stomaco

L'ultima cena del tirannosauro, i resti ancora nello stomaco

Nel fossile conservate anche le zampe delle sue ultime due prede

13 dicembre 2023, 09:48

Elisa Buson

ANSACheck

Rappresentazione artistica di un giovane gorgosauro che si ciba di un cucciolo di Citipes elegans (fonte: Julius Csotonyi per concessione del Royal Tyrrell Museum) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Rappresentazione artistica di un giovane gorgosauro che si ciba di un cucciolo di Citipes elegans (fonte: Julius Csotonyi per concessione del Royal Tyrrell Museum) -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Rappresentazione artistica di un giovane gorgosauro che si ciba di un cucciolo di Citipes elegans (fonte: Julius Csotonyi per concessione del Royal Tyrrell Museum) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Scoperto in Canada il fossile di un giovane tirannosauro che conserva ancora nello stomaco i resti del suo ultimo pasto, ovvero le zampe posteriori di due cuccioli di dinosauri erbivori. Il ritrovamento, pubblicato sulla rivista Science Advances dall'Università di Calgary e dal Royal Tyrrell Museum in Canada, dimostra come la dieta di questi antichi predatori cambiasse in base alla loro età.

"Questa è la prima volta che il contenuto dello stomaco viene trovato così ben conservato all'interno dello scheletro di una grande specie di tirannosauro", afferma la ricercatrice Darla Zelenitsky che ha guidato lo studio.

Il fossile in questione è quello di un gorgosauro (un 'cugino' del più noto T-rex) vissuto 75 milioni di anni fa e ritrovato nel Parco provinciale dei dinosauri, un'area protetta nello stato canadese dell'Alberta, non lontano dalla città di Calgary. Il giovane esemplare aveva tra i cinque e i sette anni, pesava solo 335 chilogrammi (poco più del 10% di un esemplare adulto) ed era lungo quattro metri. Durante la preparazione del fossile, i paleontologi hanno notato che dalla sua gabbia toracica (dove un tempo c'era lo stomaco) sporgevano delle piccole ossa di zampe appartenenti a due cuccioli di Citipes elegans, dinosauri teropodi erbivori grandi come tacchini, che sarebbero stati sbranati quando avevano meno di un anno di vita.

Secondo i paleontologi, è probabile che il giovane gorgosauro abbia mangiato solo le loro zampe posteriori perché rappresentavano le parti più carnose da addentare. A differenza dei tirannosauri adulti, che avevano denti robusti e crani massicci adatti a predare grandi erbivori, gli esemplari più giovani come questo gorgosauro avevano denti affilati come lame e crani più stretti adatti a catturare e smembrare prede più piccole.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza