Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Covid. ricoveri e decessi in stasi a livello nazionale

Covid. ricoveri e decessi in stasi a livello nazionale

Sebastiani (Cnr): 'La vaccinazione è importante per anziani e fragili'

30 ottobre 2023, 14:58

Redazione ANSA

ANSACheck

Covid. ricoveri e decessi in stasi a livello nazionale (fonte: Pixabay) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Covid. ricoveri e decessi in stasi a livello nazionale (fonte: Pixabay) - RIPRODUZIONE RISERVATA
Covid. ricoveri e decessi in stasi a livello nazionale (fonte: Pixabay) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Ricoveri e decessi per Covid sono in una fase di stasi a livello nazionale, ma anche in questa situazione la vaccinazione delle categorie fragili, soprattutto gli anziani, resta una priorità. Lo rileva il matematico Giovanni Sebastiani, dell'istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Dalla sua analisi, basata sui dati aggiornati al 25 ottobre 2023, emerge che "nonostante per alcune regioni siano presenti, negli ultimi sette giorni fino al 25 ottobre, alcuni evidenti errori sull'occupazione dei reparti, si osserva una fase di stasi a livello nazionale per quanto riguarda i reparti ordinari, già presente nei sette giorni ancora precedenti, con un livello medio attuale pari a circa 3.500 unità".

Il matematico osserva inoltre che un trend simile si rileva anche per l'occupazione dei reparti di terapia intensiva, con un livello attuale pari a circa 110 unità, e per i decessi, che nello stesso periodo hanno un livello pari a circa 195 unità a settimana, "valore identico rispetto a quello corrispondente ai sette giorni precedenti".

Sebastiani rileva che "dopo l'aumento del tasso di crescita dell'occupazione dei reparti del mese scorso, da due settimane si osserva una fase di stasi. Lo stesso andamento qualitativo si osserva, con ritardo di circa due settimane per il numero di decessi settimanali. Questo fa riflettere sull'inutilità della polemica, circa la questione dei decessi, tra alcuni medici, che esorto ancora una volta ad occuparsi delle questioni su cui hanno competenza: cura dei malati e prevenzione delle malattie".

Secondo l'esperto "è comunque da sottolineare l'importanza per le categorie fragili, anziani in primis, della vaccinazione, sia contro l'influenza stagionale, che sta iniziando a diffondersi, che contro il Covid. Per quanto riguarda quest'ultima, devo purtroppo denunciare che a Roma sono presenti al momento solo cinque hub vaccinali e che ad oggi, 30 ottobre, non ci ancora possibilità di vaccinazione per il mese di novembre. Esorto le autorità competenti - conclude - a potenziare e rendere più efficiente la campagna vaccinale contro il Covid".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza