Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Da Comune Firenze nuovi incentivi acquisto auto meno inquinanti

Da Comune Firenze nuovi incentivi acquisto auto meno inquinanti

Risorse per 3 milioni servono anche per scegliere auto usate

FIRENZE, 29 novembre 2023, 17:17

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Comune di Firenze lancia il nuovo bando per l'acquisto di auto meno inquinanti, per un importo totale di 3 milioni di euro, che sono sommabili agli incentivi statali: tra le novità la possibilità di scegliere auto usate o benzina Euro 6. Il contributo per un privato può arrivare a 3.500 euro per un'auto a benzina o 5.000 per una elettrica nuova. I cittadini che vogliono partecipare al bando dovranno avere un Isee massimo di 50mila euro e sono previsti importi maggiori per chi ha l'Isee sotto i 36mila euro. Il nuovo avviso, presentato dagli assessori Andrea Giorgio (ambiente) e Stefano Giorgetti (mobilità), scadrà a settembre 2024. L'aspetto principale riguarda la tipologia dei veicoli ammessi a contributo: oltre a quelli ad alimentazione elettrica, elettrica plug-in, ibrida-elettrica, a gpl e metano o bifuel, viene ora ricompresa anche l'alimentazione a benzina (anche mild-hybrid) e i soggetti giuridici potranno beneficiare del contributo anche per l'acquisto di veicoli ad alimentazione diesel Euro 6. Altra novità: potranno essere acquistati anche veicoli usati di queste categorie, con l'esclusione dei veicoli diesel. Per i residenti, gli investimenti ammissibili a contributo riguarderanno esclusivamente l'acquisto di una autovettura di prezzo inferiore a 40.000 euro. In caso di acquisto di veicoli usati, il prezzo di acquisto del veicolo dovrà essere inferiore a 20.000 mila euro. Per i soggetti giuridici sarà invece possibile ottenere contributi per l'acquisto di tutte le tipologie di veicoli senza limiti di valore. I privati potranno acquistare un solo veicolo mentre le persone giuridiche potranno chiedere il contributo per non più di due. L'entità massima del contributo è stabilità nel 50% del costo totale. Gli incentivi che saranno erogati varieranno in base all'Isee e alla tipologia di veicoli: per un'auto elettrica nuova il contributo massimo è di 5.000 euro, per una elettrica usata 4.000 euro; per un gpl il contributo massimo per un'auto nuova è di 4.000 euro mentre per un'auto usata si arriva fino a 3.200 euro; per un veicolo a benzina si va da 3.500 a 2.800 euro a seconda che l'auto sia nuova o usata. Per le persone giuridiche, il contributo può arrivare a 8.000 euro per un veicolo elettrico nuovo o 6.400 euro per un elettrico usato, mentre per un Euro 6 si arriva a 5.000 euro per il nuovo o 4.000 per l'usato. 

 "Le novità su cui ho lavorato in questi mesi sono molto importanti - ha dichiarato Giorgio - perché con i 3 milioni in più e con la possibilità di acquistare anche auto usate diamo una spinta importante al ricambio dei mezzi inquinanti. È la prima volta che i bandi finanziano anche l'acquisto delle auto usate e questo, assieme alla progressività in base all'Isee, rende evidente la nostra volontà: una transizione giusta che stia a fianco delle persone ed aiuti chi ha meno disponibilità economiche".
"Il nuovo bando - ha affermato Giorgetti - rappresenta una iniziativa importante dell'amministrazione a favore dei cittadini e delle imprese perché mettiamo sul piatto risorse ingenti che si sommano anche i contributi statali e ad eventuali altri incentivi". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza